ESC 2014, seconda semifinale: passano Slovenia e Svizzera, non Israele


Seconda serata scoppiettante all‘Eurovision Song Contest, con un piccolo incidente di percorso in casa Rai, per fortuna intervenuto (a voting ancora aperto) durante l’interval act, che non è obbligatorio mandare in onda per intero: il collegamento è saltato per oltre trenta secondi circa, un problema di segnale, non di regia. A parte questo, positivo il commento di Marco Ardemagni e Filippo Solibello su Rai 4 e Lia Fiorio e Gigi Restivo su San Marino RTV.

Tinkara

Meno buona, a dire il vero, l’esibizione di Jessica Mauboy, la cantante australiana che ha avuto l’opportunità di esibirsi appunto durante l’intervallo, in omaggio ai grandi risultati di ascolto ottenuti in Australia nella differita di SBS. Ha cantato maluccio, stonando anche qua e là, diremmo un’occasione persa di presentarsi all’Europa. Una semifinale animata anche da un problema nel conteggio dei voti, un evento che all’ESC non succede praticamente mai. C’è voluto dunque un terzo recap.

La finale di sabato, dopo la qualificazione di San Marino, vedrà quattro artisti che parlano italiano: si qualificano infatti anche Sebalter, il ticinese rappresentante della Svizzera e Tinkara Kovac, l’istriana in concorso per la Slovenia, con Emma che era già ammessa di diritto. Clamorosa l’eliminazione di Mei Finegold con “Same heart”, uno dei pezzi migliori in concorso e anche delle irlandesi Can Linn ft Kasey Smith, ha invece passato il turno la Finlandia.

Sarà una finale senza paesi del Baltico, vista l’uscita di scena anche della Lituania (peraltro prevedibile), mentre si candida al ruolo di possibile outsider, oltre a Sebalter, anche Conchita Wurst, accolta e spinta da un boato in arena. L’Italia è stato uno dei paesi dove si è parlato più di lei in rete.

  • Svizzera – SEbalter “Hunter of stars” (finale: seconda metà)
  • Slovenia- Tinkara Kovac – “Round and round” (finale: seconda metà)
  • Polonia – Donatan & Cleo – “Slavic girls” (finale: prima metà)
  • Romania – Paula & Ovi – “Miracle” (finale: prima metà)
  • Norvegia – Carl Espen – “Silent storm” (finale: prima metà)
  • Grecia – Freaky Fortun ft RiskyKidd – “Rise up” (finale: prima metà)
  • Malta – Firelight – “Coming home” (finale: seconda metà)
  • Bielorussia- Teo “Cheesecake” (finale: prima metà)
  • Finlandia – Softengine- “Something Better” (finale: prima metà)
  • Austria – Conchita Wurst – “Rise like a phoenix” (finale: seconda metà)

Screen


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

7 Risposte

  1. AlessandroAcq ha detto:

    Son felice per COnchita, come lo sono stato per la Monetta, ma entrambe le canzoni per me erano veramente discutibili. Anzi, spero che COnchita non venga portata avanti solo perchè anti omofobia, anti razzista o quel che è. Anzi, se proprio dobbiamo votare quacuno perchè simbolo anti pregiudizi molto meglio i Pollaponk, anche perchè “Rise like a Phoenix” è veramente brutta e superata (esattamente come Maybe). A differenza delle competizioni calcistiche europee, dove son riuscito a far cacciare tutte quelle per cui tifavo, all’ESC è successo il contrario, sono passate: Olanda, Ungheria, Islanda, Grecia, Svizzera e Finlandia. Credo che in finale darò un voto ciascuno a: Ungheria, Grecia, Finlandia, Svizzera e Olanda. Per fortuna eliminata Israele, non mi piace per niente la suavoce, grandissimi Softengine, Sebalter e Freaky Fortune & Riskykidd (che han dato più di qualche problema ad Ardemagni) col tappeto elastico

  2. Magyarolaszsvajci ha detto:

    dei partecipanti alla finale mi da fastidio la russia veramente…non so cosa ci faccia visto che non vuole l’europa politicamente e neanche culturalmente (non c’entra solo la invasione della crimea ed i problemi con l’ucraina)….visto le mie origini dico una delle tre (svizzera ungheia italia) andrebbe bene, forse l’Ungheria in primis, ma realmente spero che vinca san marino malta grecia o la slovenia uno scacco ai giganti sarebbe proprio fantastico! Una nuova europa possiamo farcela!

  3. Yu84 ha detto:

    Ottima serataaa!!Sono passati tutti i Paesi ke desideravo!!Finlandia,davvero brava la giovane band,Slovenia,l’Austria,ho votato x Conchita,Grecia,sound molto dance,mossa vincente,Malta,canzone carinissima,e Romania,brano particolare con una bravissima interprete!ho fatto l’en plain!!Nn mi spiego ki abbia votato la Polonia!esibizione davvero triste e di poco gusto,e nn dico altro.E nn capisco neanke ki abbia fatto passare la Norvegia!Mah,de gustibus…cmq la seconda semifinale di certo qualitativamente superiore alla prima.

  4. And#26 ha detto:

    Stracontento per Tinkara, ottimo risultato! e barvo anche SebAlter!

  5. vike ha detto:

    Peccato per Israele, comunque stracontento per Slovenia che davo per spacciata e Svizzera, si sono anche posizionate bene in finale…penso darò un voto a Paesi Bassi e uno a Slovenia, sperando facciano bene :)

  6. Mattia ha detto:

    Contentissimo per Malta… la davano tutti per spacciata, ma per fortuna, forse anche grazie alla presenza dell’Italia come votante ce l’ha fatta!

    Spettacolare Sebalter, esibizione fantastica, non poteva non passare. Contento per l’eliminazione di Israele, che portava una canzone davvero banale cantata poi anche malissimo e ballata pure peggio…

    • aLeX P ha detto:

      Quest’anno abbiamo tutti i nostri vicini di casa.. Svizzera, Austria, Slovenia, San Marino.. :P
      Peccato solo per Israele, meritava di andare in finale.. peccato davvero :(

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: