RSI: l’Eurovision tra i programmi più visti nel primo semestre 2014


Il primo semestre 2014 per la RSI – Radiotelevisione Svizzera Italiana – è stato più che positivo, registrando un incremento degli ascolti sui canali LA1 e LA2 rispetto al 2013. Questi primi sei mesi dell’anno sono stati ricchi di appuntamenti, dalle Olimpiadi invernali Sochi 2014 (nel mese di febbraio), ai recenti Mondiali di Calcio fino all’Eurovision Song Contest, quest’ultimo con ascolti da record.

RSI

Nel loro insieme, i due canali RSI hanno raggiunto una quota di mercato del 35.6% sulle 24 ore (+2.2% rispetto allo stesso periodo del 2013) e del 43.2% nel Prime Time (in Svizzera comprende la fascia 18/23), con un incremento del 3.1%. Nel dettaglio, LA1 è salita al 24.4% sulle 24 ore e al 31.7% nel Prime Time, mentre LA2 all’11.3% sulle 24 ore e all’11.5% nel Prime Time, grazie alla trasmissione di tutti i Giochi Olimpici e dei Mondiali 2014.

Nel primo semestre 2014 i due canali televisivi RSI hanno occupato i primi due posti nella classifica delle emittenti più seguite nella Svizzera italiana mentre i canali RAI e Mediaset hanno visto un lieve calo. Nel dettaglio (sulle 24 ore), questa la classifica dei canali più seguiti: LA1 (24.4%), LA2 (11.3%), Canale 5 (8.1%), Rai1 (7.2%), Italia 1 (6.1%), Rai2 (4.9%), Rete 4 (4.5%), Rai3 (3.6%) e Teleticino (1.2%).

Nonostante due grandi eventi come Sochi 2014 e i Mondiali di Calcio, gli ascolti dell’Eurovision Song Contest sono stati da record per la tv pubblica. Dal 2009 ad oggi non si è mai registrato un ascolto così alto: la seconda semifinale trasmessa da LA2 ha raggiunto il 19.4% di share (in Prime Time la media di rete è stata dell’11.5%) e il 38% di share per la finalissima del 10 maggio (trasmessa da LA1, la cui media di rete in Prime Time è stata del 31.7%).

A Maggio (escludendo l’ascolto di telegiornali e meteo regionali, notoriamente gli appuntamenti più seguiti), l’Eurovision è stato il programma più visto tra tutte e due le reti, mentre nel semestre, han fatto meglio solamente i Mondiali di Calcio. A livello di ascolti e share, la finale dell’Eurovision ha battuto anche tutti gli appuntamenti legati a Sochi 2014, con l’unica eccezione della Cerimonia d’apertura, seguita da 55mila persone e il 43.4% di share contro i 40mila che hanno seguito la diretta da Copenaghen. Ottimi risultati, a cui ha contribuito (non poco), l’appeal del rappresentante svizzero originario proprio del canton Ticino: Sebalter.

Commenta questa notizia...