Conchita Wurst: “Ospite a Sanremo? Ne sarei felice…”. La parola a Conti


Arrivo Conchita WurstHa chiesto riservatezza, non ci sono neanche i fotografi“. Fuori dagli studi della Dear c’è l’attesa delle grandi occasioni, che il via vai di attori, star, starlette e figuranti (tanti) diluisce solo in parte. Conchita arriva su una macchina nera, coi vetri oscurati, ma la riservatezza è solo di facciata.

Nessun bodyguard (e ha vinto il più importante festival d’Europa, mentre a casa nostra basta vincere un talent show per diventare irraggiungibili), solo un’accompagnatrice del suo entourage che non fa nulla per allontare chi come noi era venuto lì per lei, nemmeno quando palesemente mostriamo di voler fotografare l’artista mentre entra nel centro di produzione Nomentano della RAI per registrare l’intervista che andrà in onda nel corso de L’Arena, segmento di Domenica In condotto da Massimo Giletti,  il prossimo 4 gennaio su Rai Uno.

Qualcuno s’aspettava veder scendere Tom e invece quando scende dalla macchina Conchita Wurst è già lei. Saluta cordiale, entra fra gli sguardi curiosi di chi negli studi ci lavora e si infila dritta nel camerino numero 16, per uscirne solo al momento della registrazione. Camicia rosa shocking, gonna lunga marrone e il suo solito sorriso disarmante. Non gioca nemmeno, a fare la diva, anche se l’ingresso preparato dagli autori è da vera regina, con tanto di colonna sonora (“Rise like a phoenix, ovviamente) e pannelli fotografici (“composit”, in gergo televisivo) che la ritraggono in più occasioni e con la coppa dell’Eurovision Song Contest in mano.

Conchita Wurst GilettiMezz’ora confidenziale, con un Giletti molto coinvolto dalla sua storia e dalla sua scelta. Conchita racconta Conchita all’Italia che non la conosce, ma racconta anche un pò di Tom e anche di come la sua vittoria abbia cambiato l’Austria e abbia avuto un impatto talmente forte da guadagnarsi l’apprezzamento anche dei più lontani dal mondo LGBT, come il Cardinale di Vienna Christoph Schonborn, le cui dichiarazioni in favore di Conchita riportammo anche noi.

Lei risponde cordialmente, non si scompone nemmeno quando la traduttrice Olga Fernando le porta all’orecchio l’unica nota dissonante dal coro di apprezzamenti. Glissa, sorride e va avanti, senza sottrarsi a nessuna sollecitazione del conduttore. Si parla dell’Italia e delle sue poche vittorie eurovisive (“come del resto l’Austria“, dice lei).

Poi si parla di Sanremo: “Si lo conosco, so che da voi è molto importante. E’ una rassegna molto bella”, dice Conchita. Applausi, foto. Poi Conchita, assolutamente a sorpresa,  si concede in esclusiva  a noi di Eurofestival NEWS.

Conchita Wurst L'Arena

A Febbraio c’è il Festival di Sanremo, che è la più grande manifestazione canora in Italia. Le piacerebbe essere invitata?...”.

La risposta di Conchita Wurst è chiara: “Certo che mi piacerebbe, ne sarei felice, anche se devo dire che in questo momento sono piena di impegni, che si sono moltiplicati dopo l’Eurovision. Ma se dovesse arrivare un invito, vedremo“.

Conchita Wurst

Pochi minuti prima, in conclusione dell’intervista, Giletti stesso aveva servito l’assist:

Da quest’anno Sanremo con Carlo Conti è stato aperto anche gli stranieri. Chissà che succederà, magari la chiameranno come guest star“.

E allora adesso tocca a noi. Il prossimo 4 gennaio, nel corso della messa in onda lanceremo tutti insieme un hashtag:  #ConchitaSanremo2015. Chissà che il direttore di Rai Uno Giancarlo Leone e Carlo Conti non ci facciano un bel regalo. Averla ospite a Sanremo, magari per annunciare il nome del nostro portacolori a Vienna, come successe con Ell & Nikki nel 2012, sarebbe davvero un colpo straordinario. Incrociamo le dita.

Ringraziamo Conchita Wurst per la sua disponibilità e Alessio Rigotto per il supporto fotografico. Appuntamento al 4 Gennaio su Rai1… e ricordatevi di memorizzare questo hashtag:

#ConchitaSanremo2015


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

2 Risposte

  1. XxdanyxX ha detto:

    REGINA
    e ho detto tutto.

  2. israelfurever ha detto:

    Un vestito molto sobrio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: