Junior Eurovision: Ufficiale, NO della Rai all’organizzazione dell’edizione 2015


La notizia l’avevamo già fatta trapelare nei giorni scorsi, quando nell’articolo pubblicato l’8 Gennaio, scrivevamo che la RAI stava valutando il da farsi e il fronte del “NO” sembrava ormai prevalere sui favorevoli all’organizzazione dell’edizione 2015 dello Junior Eurovision Song Contest.

Junior Eurovision 2014

Ora arriva la conferma definitiva – e ufficiale – dell’EBU, che ha comunicato proprio oggi la decisione della RAI di non organizzare il prossimo Junior Eurovision 2015.

Negli ultimi due mesi, abbiamo avuto discussioni approfondite con la RAI circa la possibilità (per loro) di ospitare il concorso di quest’anno, spiega il Supervisore Esecutivo Vladislav Yakovlev. Purtroppo non sono in grado di organizzare la competizione in Italia, ma noi li ringraziamo immensamente per aver comunque discusso sulla possibilità di ospitare l’evento…

Chiusa definitivamente quindi la possibilità di una organizzazione dell’evento nel nostro Paese. Secondo la nota ufficiale diffusa oggi, sembrerebbero due le Nazioni interessate ad ospitare lo JESC, ma non se ne conoscono ancora i nomi (anche se con molta probabilità, una di queste potrebbe essere la Bulgaria).

Sulle motivazioni di questo NO da parte della RAI, come abbiamo avuto già modo di scrivere, le motivazioni sembrano ormai essere più che chiare. Bisogna ammettere che – pur se con un impatto economico molto inferiore rispetto all’organizzazione dell’Eurovision Song Contest – lo Junior comporterebbe un investimento non da poco e su cui rimane l’incognita degli ascolti.

Va ricordato che un “trasloco” da un canale come Rai Gulp che non raggiunge l’1% di share, ad uno generalista per la trasmissione dello Junior Eurovision, significherebbe rinunciare a programmi del preserale che fanno ottimi ascolti e al taglio di una edizione nazionale del Telegiornale (che sia Rai1, Rai2 o Rai3). Il tutto non sapendo quali ascolti potrebbe generare un evento ancora totalmente sconosciuto in Italia.

Chiuso il capitolo Junior, non resta che buttarci sull’edizione 2015 dell’Eurovision Song Contest, sperando possa portarci degli ottimi risultati.