Un altro duo all’Eurovision 2015: la Norvegia sceglie Mørland & Debrah Scarlett


Pronostici della vigilia rispettati: la Norvegia manda a Vienna un altro duo, l’ottavo dell’edizione 2015. A vincere il Melodi Grand Prix i favoriti Mørland & Debrah Scarlett con la raffinatissima power ballad A monster like me.

A rendere effettivo il loro trionfo il televoto, diviso in cinque aree geografiche del paese (nord, sud, ovest, est e centro), che in un primo momento sembrava delineare la vittoria del secondo classificato Erlend Bratland.

Kjetil Mørland è un cantautore norvegese, nato a Grimstad, ha vissuto gran parte della sua vita in Inghilterra. Ha all’attivo diversi singoli, un EP da solista del 2013 e un album con la band britannica Absent Elk.

Debrah Scarlett, il cui vero nome è Joanna Deborah Bussinger, ha origini svizzere ed ha vissuto l’adolescenza nella confederazione elvetica. Nel 2013 ha preso parte a The Voice – Norges beste stemme, che le ha permesso di tenere diversi concerti sia in Norvegia che in Svizzera.

La Norvegia si esibirà nella seconda semifinale del 21 maggio.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

3 Risposte

  1. AlessandroAcq ha detto:

    Nella noia di quest’anno si distinguono, più per le loro ottime voci che per la canzone in se, che però ha un ritornello che entra subito in testa, complimenti alla Norvegia, come fare una ballad di qualità, dovrebbero insegnarlo agli autori di metà delle canzoni in gara

  2. linomar ganz ha detto:

    Che meraviglia…Norvegia…anzi Europa…!!!! Video straordinario, interpreti bravissimi, canzone bellissima….all’infinito…..

  3. pointless_nostalgic ha detto:

    era il pezzo migliore che avevano in finale, nettamente superiore agli alti e sono contento abbia vinto. Molto raggiante, con sfumature indie, assolutamente contemporaneo. Bellissimo.

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: