Eurovision 2015, Mans Zelmerlow subito in testa alle charts. E non solo lui…


Partenza sprint nelle classifiche per tre protagonisti del prossimo Eurovision Song Contest: “Heroes” di Mans Zelmerlow, appena vinto il Melodifestivalen è subito schizzata in vetta alla chart svedese sia in quella ufficiale che su Itunes. In entrambe, fra l’altro si registra la vetta fra gli album per Jan Erik Fjallgren. Grande sconfitto Eric Saade (solo quinto nei singoli), ottimo risultato per Hasse Andersson (terzo). Nella top 10 anche Samir &Viktor (6), Fjallgren (9) e Dinah Nah (10).

Mans Zelmerlow

Lungamente in vetta, scalzati solo da Ellie Goulding, attuale regina d’Europa con “Love me like you do”, anche Elina Born & Stig Rasta, in testa da ben prima di vincere la selezione estone: ora sono secondi nella chart complessiva e primi su Itunes con “Goodbye to yesterday”. I Maraaya, invece, come previsto, hanno fatto terra bruciata alle loro spalle nell’airplay sloveno con “Here for you”. Ricordato il primato de Il Volo, disco d’oro con il singolo e primi anche con l’album già da Sanremo, aveva toccato la vetta al momento dell’uscita e probabilmente come tutti i sopracitati vi tornerà nella settimana eurovisiva anche “Walk along” di Trintje Oosterhuis.

Nelle charts ufficiali risultati di rilievo per Maria Olafs, seconda in Islanda con la versione nella lingua nazionale, Edurne (terza), mentre sul fronte airplay va segnalato l’exploit di Nadav Guedj, primo in Israele. I Tunes regala soddisfazioni anche ad Amber (seconda), Morland & Debrah Scarlett (secondi), The Makemakes (quinti).

Sostanzialmente per ora bocciati dalle chart ufficiali dei rispettivi paesi: Ann Sophie (appena 29 in Germania), Loic Nottet (18 in Vallonia, più indietro nelle Fiandre), The Makemakes (12), Boggie (16), Anti Social Media (38), Melanie Renè (73). Non pervenuti sin qui Electro Velvet e Lisa Angell, ma nel primo caso è forse presto, nel secondo l’Eurovision è  terreno ostico da qualche tempo anche per gli artisti di casa.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

5 Risposte

  1. L. B. ha detto:

    Oh! Mi devo scusare …
    allora ha proprio ragione mio figlio, quando mi dice, che lui non copia a scuola, … lui si ispira! ;-)
    In ogni caso, non mi pare valga la pena di “scaldarsi”, visto che chiunque vincerà l’ESC (più o meno meritatamente) non cambierà né la mia vita, né la vostra. :-)

  2. Michele ha detto:

    Plagio e ispirazione sono due cose completamente diverse. Il brano di Zelmerlöw è sicuramente ispirato a quello di Guetta (ma anche a Avicii) ma si tratta più di un sound che va per la maggiore oggi. La melodia non ha nulla a che fare con i sopracitati. Nemmeno Il Volo ha scoperto l’acqua calda.

  3. Otellon ha detto:

    Condivido entrambe le opinioni di Stefano.
    Comunque ci sono diversi brani migliori della proposta svedese (a mio parere tra le favorite alla vittoria insieme ad Islanda, Estonia e Norvegia).

  4. Stefano ha detto:

    Prima di chiamarlo plagio si dovrebbe usare un po’ più il cervello…è una somiglianza ma x arrivare al plagio ce ne vuole.
    E cmq meglio un pezzo del genere tra i papabili alla vittoria che una cosa antica come il brano de Il Volo…

  5. L. B. ha detto:

    Comprensibile che sia sempre più difficile creare delle melodie del tutto originali.
    Accettabile il fatto che scopiazzamenti ce ne siano sempre stati.
    Però: per un brano candidato (a quanto pare) alla vittoria, mi sembra si esageri un pò toppo, avvicinandosi ad un imbarazzante caso di plagio (→David Guetta, Lovers on the Sun)

Commenta questa notizia...