Vienna LIVE: il trasporto locale amplia corse e servizi per l’Eurovision


[ Report LIVE da Vienna ] Il rispetto delle regole e degli spazi comuni, in Austria, è fondamentale. Fin dall’asilo, le maestre spiegano ai bambini come comportarsi in metropolitana, sui bus e sui tram e li portano anche a fare un giro sugli stessi, facendo loro notare le regole che i passeggeri devono seguire.

Per noi italiani, che siamo abituati alla confusione che regna (a volte) sui mezzi pubblici nazionali, il silenzio che c’è su quelli austriaci può sembrare davvero surreale, anche perché in terra austriaca (e in generale nei paesi germanofoni e del Nord Europa) non si può sgarrare, la multa è dietro l’angolo.

Proprio alcuni giorni fa, ad esempio, un autista ha fatto scendere una bambina da un bus solo perché stava mangiando un gelato, e di altre situazioni simili potrei scriverne un romanzo. Quindi un consiglio ai connazionali in partenza per Vienna in vista dell’Eurovision Song Contest: fate attenzione a come vi comportate sui mezzi pubblici!

11258557_823630981006974_1403170207_n

Non preoccupatevi: in caso di problemi tecnici o di altra natura, la Wiener Linien (ente trasporto pubblico viennese), reagisce sempre e tempestivamente con bus sostitutivi, per fare in modo che i passeggeri raggiungano la loro meta all’orario previsto.

In occasione dell’Eurovision, abbiamo raggiunto Daniel Amann, addetto stampa della Wiener Linien per avere qualche informazione sull’approccio della città al concorso:

Natascia – Come si stanno organizzando i mezzi pubblici viennesi in attesa dell’Eurovision Song Contest?

D. Amann – Per questa occasione il nostro obiettivo primario è presentare la città di Vienna, facendo sì che i visitatori e i turisti, una volta tornati a casa, portino dentro di loro un buon ricordo, anche dei mezzi pubblici.

D’altronde la capitale austriaca è famosa in tutto il mondo non solo per la sua cultura e la sua musica, ma anche per il trasporto pubblico: in molte cartoline, infatti, sono raffigurati i tipici tram rossi e bianchi e le metro della città.

Durante il Campionato europeo di calcio del 2008, la Wiener Linien ha già dimostrato di essere all’altezza della situazione riuscendo in modo esemplare a far fronte a tutti i problemi correlati all’afflusso di ben 100.000 persone. Per questo motivo dal punto di vista aziendale, in vista dell’Eurovision non sono in programma molte modifiche.

11104072_823631351006937_671835925_n

Nella settimana che va dal 18 al 22 maggio, verranno aggiunti 2 tram alle linee 6 e 18 che portano alla Stadthalle, inoltre le metropolitane U2, U3 saranno in funzione fino alle 2 di notte e viaggeranno ad intervalli di 7.5 minuti.

Le linee dei bus notturni N.38, N.41 e N.46 passeranno ogni 15 minuti e il tram N. 43 sarà in funzione oltre la mezzanotte, orario di chiusura di tutte le linee diurne dei mezzi di trasporto.

Natascia – Come pensate di essere d’aiuto ai visitatori che vorranno sapere come muoversi in città e avranno bisogno di molte informazioni?

D. Amann – Anche per quest’eventualità siamo molto ben preparati: ci saranno a disposizione 130 collaboratori che parlano più lingue e che provvederanno ad aiutare i fan nei punti di maggiore affluenza, come intorno alla Stadthalle, la piazza del Municipio, sul Ring a Schottentor. Verranno inoltre distribuite delle piantine della città con molte informazioni sul programma dell’Eurovision e gli eventi ad esso correlati (QUI un utile link con tutte le informazioni) e alle fermate delle metro saranno appese delle piantine con varie indicazioni.

Natascia – E per quanto riguarda la sicurezza?

D. Amann – Come sempre Wiener Linien lavorerà in stretto accordo con la polizia e le ambulanze che intervengono sempre, immediatamente.

Natascia – È vero che Conchita Wurst canterà le comunicazioni che si sentiranno alle fermate delle metro?

D. Amann – (ride) No, si sentirà solo la voce di Conchita Wurst che trasmetterà degli annunci in tedesco, in inglese e in francese dalle 6 di mattina alle 22, ogni 30 minuti, ma solo nelle fermate delle metro e non sulle stesse.

Natascia – Cosa si potrà ascoltare esattamente al loro interno?

D. Amann – Gli annunci si collegano principalmente al tema dei mezzi pubblici, ma anche alla tolleranza e alla diversità. In uno di essi Conchita dice: “La vita ha molte fermate. A questa c’è l’Eurovision Song Contest”, in un’altra invece: “Non è mai troppo tardi per fare la cosa giusta, come viaggiare sui mezzi pubblici”.

Natascia – Conosce Il Volo, il gruppo italiano che parteciperà all’Eurovision?

D. Amann – Personalmente no, ma ho sentito dire che è uno tra i favoriti da parte del pubblico austriaco.

Natascia – Seguirà anche lei il contest?

D. Amann – Se avrò tempo, volentieri! Ma probabilmente in quei giorni saremo tutti molto occupati.


Pubblichiamo questo contributo di Natascia De Franceschi, una italiana (originaria di Paluzza, provincia di Udine) che dopo aver girato il mondo e imparato diverse lingue, ha deciso di fermarsi a vivere a Vienna. Ci racconta cosa succede nella capitale austriaca in vista dell’Eurovision Song Contest 2015 con i suoi speciali report live. 


 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...