Via all’Eurovision Song Contest 2015: l’Italia a caccia del trionfo con Il Volo


Pronti, via. Alle 21 di stasera (ora italiana e anche del Centro Europa) si alza il sipario “televisivo” sull’Eurovision Song Contest 2015, l’edizione che celebra i sessant’anni della manifestazione musicale più famosa e vista al mondo.

Comincia la gara e mai come stavolta l’Italia ci crede. Ci credono i tre ragazzi de Il Volo, che dopo il successo a Sanremo vanno a caccia del colpo europeo per dare uno slancio ulteriore ad una carriera che già li vede grandi protagonisti all’estero (con i loro 5 milioni di copie vendute sono i best selling artist di questa edizione insieme a Guy Sebastian) e ci crede il popolo dei fans, accorso in massa alla Wiener Stadthalle di Vienna a tifare per la Nazionale eurovisiva.

Il Volo

Sette mesi dopo la vittoria di Vincenzo Cantiello allo Junior Eurovision con “Tu, primo grande amore“, il feeling sembra lo stesso anche fra i fan europei e qualcuno ha fatto notare che in fondo, il passaggio da quel titolo a “Grande amore” è solo un fatto di età…

Anche quest’anno ci sarà tanta Italia in concorso. Non solo i vincitori del Festival di Sanremo, appunto Il Volo, ma anche Michele Perniola. Il sedicenne tarantino, già rappresentante sammarinese allo Junior Eurovision, ci riprova nella versione senior in coppia con la coetanea Anita Simoncini, anche lei reduce dallo Junior (con le Peppermints). I due ragazzi, in gara per San Marino col brano “Chain of lights” firmato Ralph Siegel-Bernd Meinunger, sono il più giovane duo della storia della rassegna.

Se l’Italia sogna la vittoria venticinque anni dopo il trionfo di Toto Cutugno a Zagabria, San Marino cerca il bis della storica qualificazione centrata lo scorso anno da Valentina Monetta: giovedì sera, nella seconda semifinale, sarà come al solito una corsa in salita, ma i due ragazzi in prova hanno sin qui ben figurato e lo staging è apparso convincente a dispetto dei commenti assai divisi sulla loro canzone.

Perniola Simoncini

Il Volo e Michele Perniola sono idealmente legati dal filo rosso di Ti lascio una canzone, il talent show di Rai Uno dal quale era uscito anche Vincenzo Cantiello, cui tutti hanno preso parte, in diverse edizioni. Federico Russo e Valentina Correani, le voci che accompagneranno nella finale di sabato sera i telespettatori di Rai2, potrebbero anche avere a che fare con Elhaida Dani, prima vincitrice della versione italiana di The Voice e stasera in gara per l’Albania nella prima semifinale col brano “I’m alive“. Brano del quale fra l’altro lei stessa ha annunciato la prossima uscita della versione in italiano.

Viene da Baiano, provincia di Avellino, la famiglia di Lisa Vetrano, in arte Lisa Angell e lei stessa è molto legata all’Italia, come ci ha raccontato in una intervista. “N’oubliez pas“, uno struggente brano che parla di donne e di guerra in rappresentanza della Francia, è direttamente in finale, come quelli di Italia, Germania, Regno Unito, Spagna, Austria e Australia, quest’ultima ospite speciale invitata dall’EBU.

Giovedì sera sarà anche il turno della Slovenia, che propone un duo prodotto dal dj torinese ed ex leader degli Eiffel 65 Gabry Ponte: i Maraaya: “Here for you” è un brano che ha convinto sin dall’inizio e la qualificazione sembra possibile.

Cinque nomi, cinque assi, esattamente come l’anno scorso. E chissà che  stavolta non riesca l’en plein, per goderci sabato sera una finale eurovisiva molto italiana. Stasera, in assenza della Rai, che ha annullato la diretta su Rai4, per chi vuole il commento in italiano c’è San Marino RTV, che segue tutte e tre le serate (scopri come seguire la prima semifinale in diretta). Giovedì doppia diretta Rai4-Radio 2 con Solibello-Ardemagni da Milano, sabato doppia opzione Rai2 (con Russo-Correani da Milano) – Radio 2 (col duo di Caterpillar AM da Vienna).

E per coloro che sabato 23 si trovassero a Milano, c’è sempre la possibilità di incontrare alcuni membri del nostro staff nella serata organizzata in collaborazione con Expo Austria 2015 (qui tutti i dettagli per partecipare). Noi ovviamente, continuiamo a raccontarvi live l’evento da Vienna, come stiamo già facendo qui e sui nostri canali social. Che lo show, abbia inizio!

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...