Ore 21, finale dell’Eurovision 2015: Il Volo a caccia del trionfo (e non solo)


Alle ore 21 (diretta su Rai 2, Rai HD e Radio 2 e su San Marino RTV) si alza il sipario sulla finale dell’Eurovision Song Contest 2015, quella del sessantesimo. Venticinque anni dopo l’ultima volta, l’Italia va a caccia del trionfo e mai come stasera parte da favorita: Il Volo canteranno la loro “Grande amore” per ultimi, giusto dopo Elhaida Dani, per un finale di rassegna che sembra quasi fatto a misura italiana, visto che la ragazza albanese è la prima vincitrice di The Voice of Italy. Ad aprire saranno invece i Maraaya, prodotti da Gabry Ponte e dalla sua etichetta Danceandlove.

Il VoloVentisette canzoni in gara nell’ultimo atto, mai così tante nella storia della manifestazione che al massimo ne aveva avute 26 e per la prima volta arriva alla finale in forze l’intero blocco baltico: Estonia, Lettonia e Lituania si presentano ai nastri di partenza con ambizioni e canzoni di diverso spessore ma tutte e tre promettono a loro modo di lasciare il segno.

Italia favorita, insieme a Svezia, Australia e Russia ma se  i paesi occidentali sono in testa alle classifiche dei bookmakers, va detto per onestà che le due semifinali sono state una disfatta per l’ovest con appena cinque paesi qualificati: due scandinavi (Norvegia e Svezia), due mediterranei (Grecia e Cipro) più il Belgio: sono così 11 i paesi  dell’Europa Occidentale in gara su 27 contando i sei ammessi di diritto (Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Spagna e Austria), ai quali si aggiunge l’Australia. Lo stesso numero del 2005 ma con 24 paesi (3 qualificati occidentali).

I qualificati di diritto salvano l’onore delle lingue madri, facendo salire a 7 le canzoni appunto eseguite nella lingua del paese d’origine, contando ovviamente anche l’inglese per il Regno Unito e l’Australia, perché solo due paesi qualificati cantano nella propria lingua (Montenegro e la Romania, quest’ultima nemmeno per intero).

Il Volo a caccia del record, perché nessun trio vocale, né complesso composto da tre persone ha mai vinto l’Eurovision Song Contest e l’ultima ensemble a riuscirci è stata nel 2002 quella composta da Tanel Padar, Dave Benton e i 2XL (quattro elementi). L’ultima band è stata invece Kathrina & The Waves nel 1997. Escludendo ovviamente i duetti. Ce n’è abbastanza, insomma, per scrivere una pagina di storia eurovisiva. Non resta che incrociare le dita e aspettare. E tifare per Il Volo.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...