Eurovision 2015: Russia e Svezia vincono le semifinali, San Marino penultimo

Russia e Svezia hanno vinto le rispettive semifinali dell’Eurovision Song Contest 2015. I risultati separati, diramati dall’EBU confermano le sensazioni avute durante le prove e i live show e cioè che quelli fossero gli avversari più temibili, come poi si è rivelato. Nella prima semifinale Belgio davanti all’Estonia e la sorpresa è che all’undicesimo posto, sia pure ben lontano dalla qualificazione, sia arrivato Eduard Romanyuta (Moldavia). Decima Elhaida Dani che dunque archivia non benissimo questa sua esperienza eurovisiva. Ultimo posto per i finlandesi Pertti Kurikaan Nimimpaivaat che pure alcuni bookmakers davano per possibili qualificati prima del via del concorso. Danimarca e Paesi Bassi rispettivamente tredicesima e quattordicesimi.

Prima semifinale

Nella seconda semifinale, dietro alla Svezia si è piazzata la Lettonia e poi Israele con Malta undicesima ma abbastanza lontana dalla decima posizione occupata dall’Azerbaigian. Quinti i Maraaya dietro la Norvegia. Disastro San Marino, sedicesimo con appena 11 punti, davanti solo alla Svizzera. Per i Titani voti solo da Italia (6) e Montenegro (5). In casa elevetica è una disfatta per Melanie Renè che incassa appena 4 punti: nell’era delle semifinali avevano fatto peggio solo Michael Von der Heide nel 2010 con 2 punti e medesimo piazzamento e ovviamente Piero Esteriore nel 2004 col celebre zero su 33 paesi votanti, attualmente il peggior risultato assoluto della storia eurovisiva.

Seconda semifinale

Commenta questa notizia...