Eurovision 2016: la Cina spera di debuttare nel concorso


L’entrata in gioco dell’Australia ha acceso gli animi di alcune nazioni interessate a prendere parte all’evento musicale più seguito al mondo. La prima in lista pare essere la Cina, che quest’anno ha inviato a Vienna per la prima volta una delegazione ufficiale oltre a trasmettere per intero l’evento in diretta su Hunan TV (anche chiamata Mango TV) con il commento di Kubert Leung e Wu Zhoutong.

eurovisionchina

A presiedere la delegazione Ying Lei, esperta in strategie e sviluppo per l’emittente cinese, che intervistata in Austria dai colleghi di Wiwibloggs ha dichiarato: “Speriamo di poter prendere parte attivamente all’Eurovision, entrare a far parte di questa grande famiglia. Ci siamo chiesti come potremmo replicare l’esperienza dell’Australia, avere un cantante sul palco in veste di ospite speciale“.

L’EBU sembra possibilista: “Ci hanno dimostrato apertura, si sono detti pronti a trovare dei modi creativi per aggiungere nuovi elementi allo spettacolo. Il nostro dialogo continuerà“.

Jon Ola Sand, produttore esecutivo dell’Eurovision, d’altronde lascia intendere che le porte del concorso non sono mai state così aperte: “Il contest deve rimanere in Europa, ma se altri paesi vogliono partecipare ben venga, è possibile trovare delle soluzioni e dare la possibilità a nuove nazioni e ai loro artisti di entrare nel gioco. Al momento però si tratta di pensieri, nulla è deciso“.

Per la Cina, tuttavia, l’Eurovision non è ancora un evento popolare e l’obiettivo dell’emittente asiatica è proprio quello di renderlo tale: “Chi è nel mondo dei media in Cina sa cos’è il contest, il nostro punto di partenza però è il pubblico, vogliamo farlo conoscere a loro“.

Perché la Cina dovrebbe essere interessata al concorso? “Al di là delle nazionalità, il pubblico cinese è attratto da grandi performance e grandi palchi, non tanto alla provenienza di essi“.

8 Risposte

  1. Yu84 ha detto:

    Per me se si chiama eurovision deve rimanere tale,quindi un concorso europeo.un paese ospite in occasinoni speciali si,una partecipazione permanente no.

  2. Donato ha detto:

    L’idea di un Paese ospite, e solo uno, per ogni edizione non mi dispiacerebbe…però ci dovrebbe essere una rotazione (non solo l’Australia e la Cina che si rimbalzano la partecipazione come a ping pong) oppure una serata inaugurale dell’Eurovision in cui gareggiano le canzoni extra-europee in vista di un posto in finale, accompagnate da delle brevi anteprime di tutti i brani europei in gara e dalle performance di vecchi partecipanti al contest.
    Però in entrambi i casi ci vorrebbe un’efficace ed estesa operazione di marketing da parte dell’EBU.

  3. savio ha detto:

    Non so se è una buona o cattiva idea quella di estendere l’ESC a paesi non europei… bah

  4. Mauro ha detto:

    Al concorso possono partecipare solo i paesi aderenti all’Ebu, sarebbe una cosa assurda secondo me.

  5. Alessandro Sanna ha detto:

    Diciamo che, confermata l’eccezionalità dell’Australia che, a parer mio può anche diventare competitore fisso, purché ESC si tenga sempre e solo in Europa, si potrebbe studiare un sistema per cui, ogni anno viene ospitato un paese extraeuropeo. Il punto è che, considerati il gusto cinese e quello europeo, non so quanti punti potrebbe prendere un brano cinese. Dovrebbero copiare lo stile occidentale; vero è che nel copiare sono imbattibili…

  6. Alessandro Acq ha detto:

    L’Australia va anche bene, sono un paese di cultura europea che segue l’ESC con passione da anni, ma la Cina per me no, a meno di una partecipazione straordinaria per un altro anniversario

  7. escfan ha detto:

    La soluzione migliore sarebbe fare una “partecipazione straordinaria” ogni dieci anni…
    Perchè ogni dieci anni si festeggia,e che festa sarebbe senza ospiti?
    Quest’anno l’Australia,al settantesimo la Cina ;) …

  8. Alessandro Sanna ha detto:

    Interessante.
    Approfitto di questo commento per ringraziare lo staff di questo bel sito: sembra ieri che vinceva Conchita – che spero a questo punto si faccia la barba :) ; un anno passato in fretta a leggere le vostre news. Continuate così.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: