L’Eurovision Song Contest diventa virale su Spotify Italia


L’Eurovision Song Contest continua a far breccia sempre più negli italiani, almeno nei fruitori di musica. Se infatti i risultati di vendita non hanno dato riscontri importanti, sta andando diversamente sul fronte dell’airplay digitale. In particolare, buone notizie arrivano da Spotify, il portale di condivisione musicale, dove appunto è possibile ascoltare i brani musicalì da tutto il mondo.

Loic Nottet

Ebbene, nella “viral chart Italia“, la classifica dei 50 brani più condivisi dagli utenti di spotify, compilata settimanalmente ma con aggiornamenti quotidiani figurano diversi brani dell’ultima edizione. Lo diciamo subito, non c’è “Grande amore”, ma è abbastanza normale essendo spotify senz’altro un mezzo più votato a sound meno tradizionali. Ma c’è comunque di che sorridere, eurovisivamente parlando.

A sette giorni dalla rassegna, compaiono: “Golden Boy” di Nadav Guedj al  numero 9, “A million voices” di Polina Gagarina alla 13, il vincitore Måns Zelmerlöw e la sua “Heroes” al numero 15, “Love injected” di Aminata alla  19, “Rhythm inside” di Loic Nottet alla 24, “Goodbye to yesterday” di Elina Born e Stig Rasta alla 42, “Beauty never lies” di Bojana Stamenov alla 44, “Here for you” dei Maraaya al numero 47. Insomma, gli utenti di Spotify Italia cominciano a cercare e condividere brani eurovisivi. Buon segno.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Una risposta

  1. Alessandro Penzone ha detto:

    Golden boy doveva vincere :(

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: