Junior Eurovision 2015: Rai Gulp non scioglie il nodo partecipazione


Dopo il no all’organizzazione dello Junior Eurovision Song Contest 2015 da parte della Rai (su cui lo ricordiamo, a differenza dell’Eurovision, non c’è nessun obbligo per la nazione vincitrice) e post vittoria di Vincenzo Cantiello, scoperto dal “talent” della Clerici – Ti Lascio Una Canzone – incerto è il destino della partecipazione italiana all’edizione 2015.

Junior Eurovision Song Contest 2014

Se da un lato si sta studiando un possibile coinvolgimento di Ti Lascio Una Canzone per selezionare il nostro rappresentante (nella cui giuria sembrano già sicuri due nomi, quello di Lorella Cuccarini * e Michele Torpedine *, manager de Il Volo), con la possibilità di dare ulteriore visibilità all’evento, dall’altro c’è Rai Gulp e in paticolare il suo direttore Massimo Liofredi, che non sembra molto propenso ad investire buona parte del budget della rete per un programma che lo scorso anno ha avuto tra i suoi telespettatori più adulti che bambini (qui i dati di ascolto nel dettaglio).

Se un NO all’organizzazione dell’evento può essere comprensibile (troppo alto il divario tra costi e ritorno d’investimento per un canale All Digital come Rai Gulp), dall’altra è invece meno giustificabile un NO alla partecipazione all’edizione 2015. Sia perché i costi non sono così proibitivi (si parla di un investimento di circa 8 volte inferiore il costo della partecipazione all’Eurovision) sia perché si creerebbe anche un problema di immagine per la stessa Rai.

Come molti sanno, Anna Maria Tarantola (Presidente della nostra tv pubblica) attualmente occupa (e occuperà per tutto il 2015 e parte del 2016) anche il ruolo di Vicepresidente dell’EBU (European Broadcasting Union), l’ente che riunisce le televisioni pubbliche e alcune private dell’Europa e del bacino del Mediterraneo, da cui dipendono importanti produzioni televisive come l’Eurovision e lo JESC.

Una mancata partecipazione della Rai proprio nel biennio in cui la Tarantola è ai vertici dell’EBU suona come uno smacco non da poco da parte del direttore di Rai Gulp, che la metterebbe in evidente imbarazzo con i suoi colleghi europei. Non resta che augurarci che Liofredi sciolga il nodo partecipazione al più presto e chissà, magari potrà essere proprio una telefonata dai vertici di viale Mazzini a sbloccare l’impasse.


* Fonte partecipazione come giurato di Lorella Cuccarini: il settimanale GENTE di questa settimana. Fonte partecipazione come giurato di Michele Torpedine, tvzoom.it


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...