Eurovision 2016, due eurostars nella selezione della svizzera tedesca


Si è conclusa in Svizzera la fase di presentazione dei brani del primo dei tre concorsi di selezione per l’Eurovision Song Contest 2016, quello della SRF, la tv di lingua tedesca, che come sempre ospita anche l’area di lingua romancia che fa riferimento a RTR. Sul portale apposito, sono stati proposti brani da tutto il mondo: di questi ne saranno estratti 10 che accederanno alla finale di Kreuzligen il 13 febbraio.

srf_logo

Con loro, anche altre 9 canzoni, scelte da una giuria interna (6 da quella della RTS, di lingua francese e 3 dalla RSi di linua italiana). Le 10 canzoni della SRF saranno scelte invece a metà da una votazione on line e da un pool di esperti.  I 19 brani così selezionati saranno sottoposti al vaglio di una giuria di esperti che diramerà la shortlist finale per la serata di Kreuzligen, alla quale prenderanno parte 3 artisti della SRF/RTR, 2 della RTS e 1 della RSI. La canzone vincitrice sarà selezionata attraverso un meccanismo che prevede un 50% di televoto e un altro 50% affidato ad una giuria di esperti.

Per quanto riguarda la SRF, molti nomi di seconda fila, come sempre tanti stranieri e qualche nome noto al pubblico svizzero. I due nomi più popolari sono senz’altro Barbara Berta, che rappresentò la Svizzera nel 1997 a Dublino col brano “Dentro di me” e che qui si presenta con “Attitude” un brano in inglese prodotto da Roberto Colombo (titolare dello studio HRS di Lugano dove è stato realizzato il brano e solamente omonimo del marito di Antonella Ruggero) e Gisel De Marco, ex The Voice of Switzerland, finalista 2014 per la RTS.

C’è un’altra ex eurostar ovvero Omar Naber, in gara per la Slovenia nel 2005 con “Stop” e qui presente con “Take me far”. Altro nome piuttosto celebre è quello della rumena Ramona Nerra, che dopo una onesta carriera in patria è diventata celebre per la sua partecipazione, sino alle semifinali, di The Voice of Germany. In carriera, la Nerra ha cantato al fianco di Kelly Rowland, Nicole Scherzinger, Tiesto, Shaggy, Mousse T., Anastasia e Natasha Bedingfield. Discreta notorietà, per la presenza su un portale di musica emergente in Svizzera, anche per The Cosmopoets e per Elias Bertini, ex frontman degli Zero In On, finalisti per la RSI nel 2015 (allora in gara come Elias ft Zero In On, con Bertini che era appena uscito dalla band nonostante il progetto comune).

Sconosciuti o quasi i nomi italiani: sono Valentino Alfano, già finalista per la RSI nel 2014, Umberto Alongi, Diana Erika Lettieri, Mauro Tiberi, Rino Gambino in arte Rino Dilugano, Lino Lavista, Miss Francoise ed EGO. Le canzoni sono ascoltabili e da domani anche votabili tutte quante a questo link.

UPDATE: Le eurostars sono tre: si è iscritto all’ultimo anche Andrius Pojavis, già visto come rappresentante lituano nel 2013.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Una risposta

  1. Gino Pianista ha detto:

    Mi chiedo il perché la televisione svizzera non rispetta il regolamento che loro stessi mettono fuori sul ESC. E’ scritto ben chiaro che la canzone da presentare ci vuole un Videoclip. Dove sono i Video di NATHALIE e EVELYN ZANGGER? Un Videoclip costa molti soldi, prossimo anno metteremo anche noi solo una foto, secondo voi è giusto tutto questo?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: