Il Volo: “Eurovision? E chi ci torna più… Noi siamo da record”


Bisogna saper perdere, non sempre si può vincere”, cantavano i Rokes nel 1967. E invece no. La musica in Italia è sempre la stessa, soprattutto per chi viene da alcuni talent show. Era successo con Emma, capita di nuovo con Il Volo. Il trio vocale, ospite a Bari dell’evento Panorama d’Italia, non ha mancato di sparare a zero contro l’Eurovision Song Contest. A riportare le loro dichiarazioni è il sito Realityshow di Blogosfere: “LEurovision è stato una piccola delusione, eravamo primi al televoto ma la giuria non ci ha fatto vincere e lì ti viene la rabbia. E chi ci torna più lì? , dice Ignazio Boschetto. “Quando si mette in mezzo la politica…“, gli fa eco Gianluca Ginoble.

Il Volo

Verrebbe da chiedersi perchè non se la siano presi con le giurie anche a Sanremo, visto che la sfida fra i tre finalisti (Il Volo, Nek, Malika Ayane), li aveva visti nella classifica della giuria proprio al terzo posto. Forse, anzi sicuramente perchè in questo caso – e col regolamento di Sanremo che dava un 10% di peso in più al televoto – il risultato è stato loro  favorevole. Senza contare che la  vittoria al Festival di Sanremo è arrivata al termine di una “volata” tirata a suon di speciali ed ospitate in tutti i programmi, come raramente (se non mai) s’era visto prima per un artista in concorso.

Il Volo, vale ricordarlo, hanno sì chiuso al terzo posto dopo essere partiti favoriti e nonostante la vittoria al televoto, ma hanno battuto tutti i record italiani per quanto riguarda la storia della partecipazione eurovisiva e a livello assoluto hanno fatto più punti di gran parte dei vincitori. Segno che la gara è stata tiratissima, sino alla fine e che bastava davvero poco per salire o scendere. Ma in Italia certi format inculcano la cultura della vittoria rapida e senza sforzi e quindi tutto il resto non conta.

O meglio, i primati che contano evidentemente sono altri. “Noi siamo da record: quando ci siamo noi la tv fa picchi di ascolto“, hanno dichiarato. E tornando al passato, al programma che li ha lanciati: “Il 25 aprile 2009 otteniamo il 40% di share a Ti lascio una canzone, i picchi sono sempre ai nostri passaggi, Roberto Cenci decide di unirci e, quando cantiamo O’ sole mio, c’è una standing ovation. Tutti iniziano a parlare di noi. Allora siamo piccoli, cicciottelli, con i brufoli ma Torpedine (il loro produttore ndr) riesce a vedere già lontano per noi”. E ancora: “In America siamo con 2 album in Top5, primi nella classifica classica e primi in quella pop. Un nuovo genere si sta imponendo nel mondo e per noi è una grande soddisfazione. Ora sognamo di riempire gli stadi con la nostra musica e vincere un Grammy”. Niente bis Eurovisivo per  loro, dunque: perchè li non si vince facile.  Chissà cosa ne penseranno i fan  europei che invece hanno invocato più volte a gran voce il loro ritorno…


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

16 Risposte

  1. Dany ha detto:

    Che montati! Meno male che non hanno vinto! Se avessimo mandato Chiara al posto loro,avremmo vinto senza problemi! Spero che,il prossimo anno,all’Esc ci vada Chiara,o Nek,o Suor Cristina.

  2. Tiziano ha detto:

    @Francesca cerca su Google e vedrai il tour che ha fatto (Italia compresa) e ti renderai conto che se ha vinto è perchè ne ha aveva di più dei 3 moschettieri italiaci dei poveri…
    Chi non sà perdere… Chi non sà ammettere i propri errori/limiti può far solo una cosa… ROSICARE!! e quei 3 là lo sanno far benissimo più di cantare!!

  3. Francesca ha detto:

    Ma obbiettivamente come si può dire che la canzone del cantante svedese che ha vinto l’Eurovision sia più bella di Grande Amore, era un enorme cavolata e non l’ho più sentita dopo quel giorno

    • Simona ha detto:

      Ahahahahah… perché forse ti limiti ad ascoltare la musica da sagra di campagna. In Europa ha avuto molto più successo di Grande Amore, cosa non così difficile da prevedere. Va bene essere fan dei tre tenoretti, ma abbi almeno la decenza di non sparare tutte queste cavolate ;)

  4. luca ha detto:

    Con tutto rispetto per le fans di Nek, la sua partecipazione ci avrebbe regalato un 20esimo posto,ma ad essere fortunati!

  5. iskander66 ha detto:

    Mettiamola così: tra i 3 finalisti di Sanremo, hanno vinto i più scarsi e la cosa si è inevitabilmente riverberata sull’ESC. Avesse vinto Malika o Nek – forse – avremmo avuto risultati migliori, sicuramente avremmo ascoltato una canzone più bella. Comunque, se i tenorini vogliono starsene in USA, buon viaggio, nessuno li trattiene.

  6. rosario ha detto:

    Grande Gigliola Cinquetti che e’ stata due volte vincendo nel 64 e nel 74 arrivando seconda.

  7. escfan ha detto:

    “Siamo da record eccetera eccetera…”mamma mia!Non ricordo che all’Eurovision siano andati artisti più sbruffoni di loro!
    Allora…se arrivate terzi all’Eurovision Song Contest,nella finale più grande della storia,in tutto fra quaranta Paesi,dovete solo esserne felici.Diamine!Sempre così noi italiani:o tutto o niente!Che figura! :(
    Almeno così tutti i fan eurovisivi ipnotizzati da questi tre si daranno una svegliata sul loro conto.

  8. Mariarosaria ha detto:

    Dichiarazioni discutibili, ma non capisco perché ficcare dentro Emma che ha sempre parlato dell’Eurovision in modo positivo, come di un’esperienza bellissima e straordinaria e molto formativa, in cui ci si confronta con tante persone e culture diverse! Emma ha semplicemente detto che l’Europa del sud non è capace di fare squadra nelle votazioni come fa quella del nord e i paesi di influenza russa, ma ha detto una semplice ed oggettiva verità specificando che non si riferiva a lei dato che ne aveva davanti altri venti, ma tra le righe si riferiva nel suo anno, alla Spagna e negli anni precedenti a Mengoni che si erano piazzati bene e che con un gioco di squadra potevano avere più chance. Una riflessione reale ed intelligente perché tutto le si può dire ad Emma tranne che non sia in grado di ragionare in modo oggettivo.

  9. gianlucatomoe ha detto:

    Di queste loro dichiarazioni non importa nulla a nessuno :)

  10. bleno85 ha detto:

    che articolo intelligente, molto obiettivo rispetto a quello che è successo lo scorso anno soprattutto.

  11. progressive81 ha detto:

    Condivido Simona… L’Italia è un paese per vecchi è normale che abbiano avuto un seguito e solo nei paesi nostalgici italiani hanno preso voti. Giusto così che abbiano perso e mi dà ancor più fastidio questo orgoglio assurdo!!! Con Nek avremmo vinto e magari sarebbe stato un testa a testa con la svezia perchè le due canzoni hanno lo stesso stile.

  12. Simona ha detto:

    Se ne potevano stare a casa, che avremmo preferito Nek a loro senza ma e senza se. Vergognosi, pure sputare sul piatto dove han mangiato e con tutta la visibilità che l’Eurovision gli ha regalato in Europa. Ma andate a zappare la terra!

    • Francesca ha detto:

      Almeno con loro siamo arrivati terzi, anzi primi se fosse stato per il televoto. Con Nek saremmo arrivati sicuramente ultimi considerando la canzone super commerciale che ha portato a Sanremo.

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: