Junior Eurovision 2015, rafforzati i controlli di sicurezza a Sofia


Massima allerta a Sofia dove domani si svolge l’edizione 2015 dello Junior Eurovision Song Contest. Già da oggi, giorno della prova per le giurie, la Polizia ha predisposto imponenti misure di sicurezza nell’area della Arena Armeec, luogo che ospita l’evento. Alle normali misure è stato predisposto un rinforzo evidentemente in relazione ai fatti di Parigi, anche in considerazione che ci sono ovviamente i bambini in gara e fra il pubblico.

Armeec Arena

Il Ministero dell’Interno ha invitato coloro che volessero assistere alla finale (così come quelli che oggi stanno assistendo alla prova) di arrivare presto per evitare le code: a questo scopo le porte sono state aperte al pubblico oggi – e lo saranno anche domani – alle 18.30 bulgare, cioè due ore prima del via. La Polizia è stata coinvolta nella sicurezza all’interno della città e nella regolazione del traffico nell’area attorno all’arena.

Per entrare si passa attraverso vari step di controlli, inclusi i metal detectors e all’interno vengono effettuate delle ispezioni. Vietato l’ingresso alle persone visibilmente sotto effetto di intossicazioni di qualunque tipo e coloro che trasportano pacchi di grandi dimensioni (armi da fuoco, articoli pirotecnici, coltelli, bastoni, scatole, ombrelli, bottiglie e tutti i tipi di oggetti di vetro, tra cui bottiglie di profumo). Insomma, massimi controlli, come è giusto che sia, per un evento internazionale di grande portata come lo Junior Eurovision.

 

 

 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...