Junior Eurovision 2015, vince “Not my soul” di Destiny Chukunyere (Malta). Male l’Italia


Lo Junior Eurovision Song Contest resta nel bacino del Mediterraneo. Dopo due anni, è di nuovo Malta a portarsi a casa il titolo: vince “Not my soul” di Destiny Chukunyere. Una canzone già da tempo indicata come una delle favorite per la vittoria finale, ampiamente meritata anche vista l’ottima interpretazione fornita dalla giovanissima interprete. Se vogliamo, un segnale anche importante per un’Europa cosmopolita, visto che la neo campionessa è figlia di un calciatore nigeriano.

Votazioni

Testa a testa con Mika Varosyan dell’Armenia, secondo, mentre terza a sorpresa è Lina Kuduzovic della Slovenia. Male, malissimo oltre le previsioni l’Italia: “Viva” di Chiara e Martina Scarpari è penultima con appena 34 punti con San Marino che festeggia la prima storica vittoria sui cugini tricolori: dodicesima ex aequo con 36 punti, ma soprattutto con i primi 12 punti della sua storia eurovisiva, arrivati dall’Ucraina

L’Australia paga probabilmente un brano bellissimo ma troppo “adulto” e chiude  ottava davanti ai padroni di casa della Bulgaria. Male i Paesi Bassi, incastrati fra Italia e San Marino. Buon debutto per l’Irlanda, dodicesima con un brano molto difficile. Resta da capire ora se Malta sia pronta a due anni di distanza per ospitare di nuovo la manifestazione o passerà la mano. Per l’Italia, dopo il successo dell’anno scorso, decisamente un brutto risveglio.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

3 Risposte

  1. Simone ha detto:

    Posizione meritatissima, diciamocelo. Dobbiamo solo ringraziare il disastro macedone per non essere arrivati ultimi.

  2. Danilo ha detto:

    Bravissima Malta, la mia favorita insieme all’Australia . Complimenti Destiny per la bella voce e la canzone :)
    Avevo pronosticato San Marino davanti all’Italia: la cantante russa poteva catalizzare voti da Russia, Bielorussia e Ucraina, come in effetti è stato, e poi la sua canzone non è di impatto immediato, ma già al 2° ascolto trasporta in una atmosfera delicata ed unica.
    Per l’Italia la conferma che è difficile ripetersi e che un genere che può andare bene ed essere apprezzato dal pubblico medio – giovane italiano fa fiasco in Europa…speriamo bene per il senior, di non portare generi troppo avveniristici, ma di restare un po’ ancorati alla tradizione, che è quello che in Europa si aspettano da noi.

  3. escfan ha detto:

    Yeeeeeeeeeh!Ho creduto in lei sin dall’inizio!!! :) :) :) Felicissima!!!Signori e signore,è nata una stella,credo proprio che la rivedremo fra qualche anno all’Eurovision e,chissà,anche in minor tempo potremmo ascoltare un suo singolo in radio! <3
    "Oltre le previsioni"?Nah,almeno per me…hanno una bella voce le ragazze,ma il testo è…non lo sento mio,ecco,e poi c'è il tocco di Gigi d'Alessio,ed è tutto dire…
    Il probelma dell'Australia,secondo me,non è stato il brano troppo adulto ma qualche affanno di troppo fra una nota e l'altra…Bella era molto emozionata.
    Piacevolmente sorpresa per l'Albania;l'Irlanda era da top 3.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: