Kazakistan: Khabar TV è un nuovo membro associato dell’EBU


Da tempo si attende il debutto del Kazakistan all’Eurovision Song Contest. Il paese a cavallo fra l’Europa e l’Asia sembrerebbe intenzionato ad entrare in gioco nel contest europeo ma un impedimento fondamentale di natura tecnica ha fino a oggi spento ogni possibilità sul nascere: l’adesione all’EBU, l’unione europea di radiodiffusione.

Per il regolamento dell’Eurovision è infatti obbligatorio, per le reti televisive che vogliano prendere parte alla kermesse, far parte dell’EBU.

kazakhstan

Qualcosa nei prossimi mesi potrebbe cambiare. È notizia di oggi che dal 1° gennaio 2016 la rete kazaka Khabar TV entrerà ufficialmente nell’EBU in qualità di membro associato.

Ciò teoricamente impedirebbe al Kazakistan di debuttare all’Eurovision, poiché è necessario ricoprire il ruolo di membro effettivo per potersi iscrivere al concorso. Anche l’EBU, tramite il proprio profilo ufficiale Twitter, ha ribadito che con le attuali regole vigenti Khabar TV non potrebbe prendere parte all’Eurovision.

Tuttavia, con la partecipazione speciale dell’Australia nel 2015, confermata anche per il 2016, tale regola è stata già “aggirata” due volte. La rete australiana SBS è, infatti, membro associato e non effettivo dell’EBU ma a tutti gli effetti il paese oceanico ha gareggiato a Vienna e gareggerà di nuovo sul palco di Stoccolma.

Che possa accadere lo stesso per il Kazakistan nel 2017?

Una risposta

  1. escfan ha detto:

    Mi sfrego le mani,potebbero esserci delle grandi novità :) …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: