Eurovision: cosa sarebbe cambiato dal 2009 ad oggi con il nuovo sistema di votazione.


Dopo quarant’anni, oggi è stato per la prima volta modificato in modo serio il sistema di votazione dell’Eurovision Song Contest (di cui abbiamo già scritto qui). Mentre le modifiche messe in atto stanno facendo discutere l’Europa, noi siamo andati a fare una breve ricerca statistica.

In particolare, ci siamo chiesti: dal 2009 in avanti (cioè da quando c’è il 50% di peso sia del televoto che delle giurie), quanto sarebbero cambiate le classifiche usando il nuovo sistema, cioè sommando i punti del televoto con quelli delle giurie?

Sistema voto Eurovision 2016

La statistica comprende tutte le finali dal 2009 al 2015 e tutte le semifinali dal 2010 al 2015 (nel 2009, le semifinali si basavano in modo completo sul televoto). Da questo conteggio è escluso il 2013, in quanto fu utilizzato un sistema di compilazione della classifica differente e particolarmente complesso basato sulla “classifica media”, che in pochi capirono e che non fu mai più riutilizzato.

Diciamo subito una cosa: in nessuna edizione il vincitore finale sarebbe cambiato. Per quanto riguarda l’Italia, nel 2011 Raphael Gualazzi sarebbe stato ugualmente 2° e nel 2012 Nina Zilli sempre al 9° posto. Nel 2014, avremmo peggiorato: dal 21° posto Emma sarebbe passata al 23°. Infine, nel 2015 Il Volo avrebbero conseguito il 2° posto invece del 3°.

Nel 2009, a parte il primo posto, tutte le prime 5 posizioni sarebbero cambiate. Azerbaigian e Islanda si sarebbero scambiati secondo e terzo posto, Regno Unito e Turchia sarebbero stati quarto e quinta e non il contrario. Per il resto, ci sarebbero stati pochi cambiamenti di rilievo, localizzati soprattutto al centro e in coda alla classifica.

Nel 2010, ci sarebbero state le qualificazioni della Finlandia invece della Moldavia e della Svezia in luogo dell’Irlanda. In finale, la Romania sarebbe stata seconda e la Turchia terza (e non il contrario). Sarebbe stata quinta la Georgia, che in realtà si classificò nona (è anche la maggior scalata di quell’anno).

Nel 2011, si sarebbe qualificato il Belgio al posto della Moldavia. In finale, avremmo trovato la Grecia in quinta posizione e il Regno Unito in ottava. Proprio il Regno Unito, con l’Austria, sarebbe stato il maggior beneficiario di posizioni guadagnate.

Nel 2012, si sarebbe qualificata la Croazia al posto della Norvegia. In finale, sarebbero rimaste invariate le prime dodici posizioni e ci sarebbero stati pochissimi cambiamenti.

Nel 2013, come detto, è impossibile fare uso dei dati disponibili. Nel 2014, il Portogallo avrebbe arraffato la qualificazione invece di San Marino. In finale, la top 5 sarebbe rimasta invariata, ma i veri scossoni sarebbero stati più indietro: la Polonia avrebbe scalato 6 posizioni, l’Azerbaigian 9, Malta addirittura 11. Di contro, Danimarca, Spagna e Regno Unito ne avrebbero perse 5.

Nel 2015, Malta avrebbe passato la sua semifinale al posto dell’Azerbaigian. In finale, l’Italia avrebbe soffiato alla Russia il secondo posto, mentre l’Albania avrebbe guadagnato sei posizioni. Germania e Austria non sarebbero state ultime, cosa che sarebbe toccata al Regno Unito.

In sostanza, col nuovo sistema la Svezia si sarebbe sempre qualificata, l’Azerbaigian avrebbe mancato una volta la finale, ci avremmo rivisto il Portogallo e non ci avremmo mai visto San Marino. Un’altra curiosità legata al cambio di sistema di voto è che, comprensibilmente, ci saranno parecchi nuovi record di punti.

Guardando le precedenti edizioni, solo nel 2010 una componente del podio (la Turchia) avrebbe avuto meno di 300 punti. Inoltre, il record storico di punti sarebbe rimasto in mano ad Alexander Rybak, che ne avrebbe totalizzati 690 (ricordiamo che la sua Fairytale ne portò a casa 389 nell’edizione di Mosca). Il minor punteggio in finale sarebbe stato quello dei Twin Twin per la Francia nel 2014 (6 punti col nuovo sistema, 2 con quello all’atto della loro partecipazione).


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Eurovision Inside

Una risposta

  1. Danilo ha detto:

    Scusate quindi ci sarà un raddoppio dei monte-punti attribuiti da parte di ciascun paese, perché si attribuiranno prima quelli delle giurie ( non come adesso che sintetizzavano giurie+televoto) e poi il televoto (mescolato con tutti i televoti di tutti i paesi) ?

Commenta questa notizia...