Jamala con “1944” rappresenterà l’Ucraina all’Eurovision 2016


Cresce di giorno in giorno il numero di artisti selezionati per rappresentare il proprio paese all’Eurovision Song Contest 2016. Il ventitreesimo contributo arriva dall’Ucraina che proprio stasera ha scelto l’artista che canterà al Globen di Stoccolma.

Si tratta di Jamala con il brano 1944, premiata dal televoto (più di 300.000 voti totali, un record per la selezione ucraina) a discapito degli Hardkiss, favoriti dalla giuria di qualità.

jamala

Sei in tutto i finalisti approdati in finale. Oltre alla vincitrice, hanno lottato per il biglietto svedese gli Hardkiss, SunSay, le NuAngels, i Pur:Pur e i Brunettes Shoot Blondes.

Serata movimentata che ha visto i giurati, gli ex rappresentanti eurovisivi Andriy Danylko (conosciuto nei panni della drag queen Verka Serduchka) e Ruslana e il compositore Konstantin Meladze, criticare fortemente i due favoriti alla vigilia, Jamala e SunSay, risultati entrambi vincitori sia per la giuria che per il televoto nelle loro rispettive semifinali.

La prima canta un brano definito troppo politico, legato alla deportazione dei Tatari di Crimea. Il secondo è stato accusato negli scorsi giorni di aver presentato alla selezione un brano contro le regole, pubblicato prima del limite del 1° settembre 2015.

Tutto ciò non ha fatto cambiare idea al pubblico che ha premiato ancora una volta Jamala.

L’Ucraina canterà nella seconda semifinale del 12 maggio, in cui l’Italia potrà esprimere il proprio voto.

2 Risposte

  1. escfan ha detto:

    Più che Verka e Ruslana(il primo aveva trovato comunque modo di empatizzare con la canzone,la seconda vabbè,lo stiamo anche a spiegare?E’ la principessa guerriera dell’Ucraina)è stato Konstantin a farmi saltare i nervi ieri:tutto a dire che il suo vestito era sbagliato,che lo sfondo era sbagliato,e poi la canzone troppo politica?No,assurdo,davvero.Sono felice che il pubblico l’abbia premiata,altrimenti sarebbero andati gli Hardkiss(belli comunque,eh,come i Pur:Pur).Questa donna canta un dolore immenso e non racconta una storia,ne racconta centomila:infatti i tatari sono stati cacciati una seconda volta dalla loro terra due anni fa a causa di Putin,e voci dicono che anche lei ha dovuto lasciare casa sua.Nel dramma accaduto nel 1944 per mano di Stalin è morta la sua bisnonna;la canzone non ha nulla di politico,racconta semplicemente quest’assurdità intollerabile:che in una famiglia,due generazioni siano rimaste vittime della follia di singoli uomini,e che una di loro abbia perfino perso la vita.Infine aggiungo che lei ha una voce straordinaria,unica,senza eguali al mondo.Potenziale vincitrice anche per me.Bentornata Ucraina,chapeau :) .

  2. Fecop ha detto:

    Splendida..Bentornata Ucraina! Torna con un brano veramente toccante..molto toccante!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: