Eurovision 2016: “Slow down”, la canzone che Douwe Bob canterà per i Paesi Bassi


Lo scorso 22 settembre scoprimmo che Douwe Bob avrebbe cantato all’Eurovision Song Contest 2016 per i Paesi Bassi, dopo oltre cinque mesi di attesa è ora di conoscere e ascoltare il brano che porterà sul palco della Globen Arena di Stoccolma.

Si intitola Slow down ed è stata presentata quest’oggi in maniera innovativa. Douwe è stato il primo artista eurovisivo a rivelare la propria canzone con una performance live su Periscope (che non ha lesinato problemi tecnici!).

douwe_bob

Douwe è un nome nuovo della scena musicale olandese ma già con buoni risultati alle spalle. Lanciato nel 2012 dalla vittoria del talent show De beste singer-songwriter van Nederland, il suo album di debutto Born in a storm è entrato in top ten mentre il secondo, Pass it on, ha conquistato la vetta delle chart.

Ha all’attivo anche Hold me, una hit in duetto con la celebre Anouk, rappresentante eurovisiva olandese nel 2013.

Ecco cosa Douwe racconta del brano che presenterà all’Eurovision: “È una canzone di protesta contro me stesso, contro il ritmo con cui vivo la mia vita ad Amsterdam. Quando cammini tra le foreste vedesi, o giri i campi spagnoli in sella a un cavallo, un senso di pace scende su di te e vedi tutto in una prospettiva migliore. È una sensazione meravigliosa! Per questo la mia canzone è anche uno stato mentale. È la liberazione dalla pressione di dover fare sempre qualcosa. Non bisognerebbe farsi prendere in questo mondo. Rilassati, fai tutto un po’ più lentamente, ti sentirai meglio e vedrai tutto in modo più chiaro“.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...