Eurovision 2016: live from Stoccolma, il racconto del red carpet


Sobrietà è stata la parola d’ordine che accompagnato il red carpet, la passerella di presentazione dei 42 protagonisti dello Eurovision Song Contest 2016, che avrà martedì il suo primo appuntamento di semifinale. Tranne qualche eccezione (la solita Jamie Lee, che non ha voluto rinunciare al suo stile colorato, la croata Nina Kralijc, sul palco in versione ritorno al futuro, un’eccentrica Rykka e pochi altri), per il resto come sempre la passerella è stata l’occasione per le donne più affascinanti di sfoggiare la propria bellezza. Per i maschi, quasi tutti, eleganza classica o sportiva, comunque molto degna di un tappeto rosso.

Michielin

Allo Skeppsbron, di fronte al Palazzo Reale e a due passi dall’Euroclub, le delegazioni hanno sfilato una dopo l’altra, anticipate da un ritornello della loro canzone. Primo lo svedese Frans, padrone di casa, ultima l’albanese Eneda Tarifa, per l’unica variazione in scaletta, visto che quella consegnata ai cronisti prevedeva invece Zoe. Francesca Michielin, nona a sfilare, ha scelto un outfit sportivo, da pomeriggio: maglietta grigia, jumpsuit nero, cappello. Nessuna deviazione, dunque dallo stile giovane e scanzonato che è stata sin qui solita mostrare.

Subito prima di lei ha sfilato Serhat, il rappresentante di San Marino, che ha optato per un completo nero con ornamenti dorati e cappello borsalino a corredo, anche lui non distante dallo style dandy con cui ha scelto di proporsi ai media internazionali. Grande sfoggio del bianco fra le donne: top a maniche corte e gonna lunga, molto semplice ma elegante Gabriela Guncikova, una delle più attese per la sua bellezza, sulla stessa linea, ma con giacca a maniche lunghe Poli Genova; abito lungo scoperto in bianco con spacco e mantello per Iveta Mukuchyan. Completo bianco (top e pantaloni) anche per Laura Tesoro. A proposito di Zoe, indossava un elegante ma molto pomposo abito da sera lungo color verde acqua, con generoso decolleté.

Abito lungo nero per Dami Im, la rappresentante australiana, mentre due fra le donne più avvenenti hanno scelto il corto: Lidia Isac con un abito argentato, Samra con un vestito minimal verde che mette in mostra le sue grazie. Forme rotonde anche per via della maternità annunciata per Ira Losco, comunque elegantissima: vestito lungo nero e pochette (l’unica ad aver scelto un accessorio). Trasparenze in pizzo per Greta Salome: completo con pantaloni.  Estremamente sexy, come Jamala che però ha puntato anche molto sull’eleganza classica: velluto grigio con scollo ampio sulla schiena (molte hanno scelto questa linea) e capelli raccolti. Abito corto nero senza maniche per Barei.

Giacca e cravatta o anche giacca senza cravatta, per i più sportivi è il tema ricorrente per i cantanti maschi: il più classico in questo senso senz’altro il russo Sergeij Lazarev, estremamente sobrio, quasi stridente con la sua performance. Leggermente più sportivo ma sempre con cravatta Amir, mentre Douwe Bob ha scelto l’abbinamento opposto: giacca bianca con colletto nero,  camicia bianca, farfallino, pantaloni neri. Justs  ha optato per lo stesso giaccone di pelle della finale nazionale. Michal Szpak invece ha scelto un outfit “settecentesco”: giacca blu con decorazioni ed enormi bottoni bianchi, camicia bianca, calzoni rossi, sdrammatizzati con scarpe da tennis (o comunque non erano scarpe classiche…)

Molto sobrie le passerelle, pochi fronzoli, qualche volto teso. Francesca Michielin è sembrata molto a suo agio, sia con una passerella così importante (del resto a Sanremo aveva avuto un assaggio),  sia con microfoni, interviste, flash e autografi a ritmi serratissimi. Molto rilassato come sin qui sempre ad ogni uscita il turco “sammarinese” Serhat. L’unica variazione sul tema è stata la danza propiziatoria fatta davanti alle telecamere dai greci Argo.  Carrellata di tutti gli outfit nella nostra fanpage.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...