La Bosnia Erzegovina sarà esclusa dall’EBU (e dall’Eurovision)?


Il 22 aprile scorso l’EBU (European Broadcasting Union) ha espulso dall’unione la tv pubblica romena TVR, vanificando di fatto la possibilità di prendere parte all’Eurovision, a causa del mancato pagamento (e relativi debiti) negli anni per un totale di 14 milioni e mezzo di euro.

Una decisione che ha fatto molto discutere, in quanto arrivata pochi giorni prima della partenza del concorso, che ha visto quindi escluso il candidato romeno eurovisivo Ovidiu Anton.

È purtroppo notizia di questi giorni che la Bosnia Erzegovina potrebbe presto raggiungere la Romania nella poco onorevole lista dei paesi espulsi dall’EBU.

bhrt

La tv pubblica bosniaca, BHRT, ha riportato sul proprio sito che l’EBU ha chiesto alla rete di saldare parte del proprio debito, pari a 5 milioni e mezzo di euro, entro la fine del mese di maggio. In caso positivo, l’unione europea di radiodiffusione permetterà ai bosniaci di restituire la restante cifra in rate mensili.

Tuttavia, se la BHRT non dovesse riuscire nell’intento, l’EBU si troverà costretta ad espellere la rete, ritirando di fatto tutti i servizi che vengono normalmente forniti ai propri associati/membri.

Oltre a non poter partecipare al prossimo Eurovision, il broadcaster balcanico non potrebbe ad esempio trasmettere le partite degli attesi Europei di calcio, così come i match di Champions League e soprattutto tutte le partite in cui scenderà in campo la Bosnia Erzegovina.

Le difficoltà economiche per il paese non sono una novità. Già lo scorso anno riportammo la notizia secondo la quale la BHRT era considerata sull’orlo del collasso e l’EBU stessa richiese a gran voce in via ufficiale l’intervento del governo.

Dal 2013 al 2015, d’altronde, la Bosnia è mancata all’appello fra i paesi eurovisivi proprio per problemi economici. Il progetto di quest’anno, invece, il super quartetto formato da Deen, Dalal, Ana Rucner e il rapper Jala, rimasto in semifinale con il brano Lubjav je, è riuscito a salire sul palco solo grazie al finanziamento degli artisti stessi e di sponsor commerciali.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

2 Risposte

  1. ForestOne ha detto:

    Io invece spero che, in ambito di provvedimenti, l’EBU dia una bella bacchettata sulle mani alla RAI, che non si azzardi più a fare cazzeggio a manetta nei commenti e la smetta di mandare in onda fastidiosissimi tweet nelle serate del prossimo ESC!

  2. escfan ha detto:

    Spero che vada tutto per il meglio!
    Io amo i Paesi dell’est(infatti sono molto contenta dell’arrivo del contest in Ucraina),vederne un altro costretto a non partecipare mi dispiacerebbe tantissimo…E poi rivedere la Bosnia sparire dall’Eurovision proprio ora che era tornata dopo quattro anni sarebbe bruttissimo! :(

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: