La tv della Bosnia Erzegovina sospenderà le trasmissioni il 30 giugno


Qualche giorno fa avevamo accennato alla concreta possibilità che anche la tv della Bosnia Erzegovina (o meglio, il consorzio delle tv nazionali riunite sotto il marchio BHRT) potesse essere esclusa dall’EBU e quindi anche dallo Eurovision (ma non solo: anche dalla possibilità di trasmettere tutte le produzioni eurovisive) per via dell’indebitamento e delle tasse non pagate.

bhrt

Ora la cosa sembra in effetti prendere corpo perchè dal 30 giugno, di fatto BHRT sospenderà le trasmissioni e le produzioni. Impietoso il computo dei debiti: 25,3 milioni di marchi bosniaci complessivi (quasi 13 milioni di euro) dei quali 16, 5 di RTFBiH, la tv espressione dell’entità unitaria federale e 8,8 milioni da parte di RTRS, la tv dei serbi di Bosnia.

Una situazione che rischia di far collassare in via definitiva l’ente il cui consiglio direttivo da oggi è in seduta permanente alla ricerca di una soluzione che possa far ripartire la tv. La decisione nel frattempo sarà comunicata agli organismi preposti, quindi anche all’EBU, che peraltro aveva lanciato l’allarme esattamente un anno fa.

UPDATE: L’EBU ha concesso una settimana di proroga alla tv bosniaca, spostando all’8 giugno la data per il saldo del debito, che inizialmente era quella del 31 maggio. Così il direttore generale Ingrid Deltenre:

Ci auguriamo vivamente che il governo della Bosnia-Erzegovina riconosca la gravità della situazione e non dia corso solo alla necessaria riforma del canone, ma prenda anche misure immediate e urgenti per consentire a BHRT di continuare le trasmissioni e ripagare i propri debiti. Noi crediamo che un forte servizio pubblico sia la pietra angolare di una democrazia stabile e la chiave per la coesione sociale. E ‘indicativo di uno stato di libertà e di pluralità dei media. Esortiamo la Commissione europea e le istituzioni internazionali a sostenerci nel chiedere al governo della Bosnia Erzegovina a trovare una soluzione credibile e di lungo termine per il finanziamento dei media di servizio pubblico nel paese e sostenere questa democrazia nascente“.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...