Eurovision 2017, Klyčko: “si fa di tutto per boicottare la candidatura di Kiev”


L’organizzazione dell’edizione 2017 dell’Eurovision Song Contest in terra ucraina, sta accendendo sempre di più lo scontro tra le due città che ad oggi sembrano avere maggiori possibilità di ospitare l’evento (pur con diverse criticità rilevate in entrambe i casi): Kiev e Odessa.

Vitalij Klycko

Mentre ieri Mikheil Saakashvili, governatore della regione di Odessa, aveva tuonato “Contro di noi è in atto una folle propaganda“, oggi è il turno del sindaco di Kiev – Vitalij Klyčko (noto fuori i confini del Paese come ex campione di pugilato, ritiratosi nel 2013 per darsi alla politica) – che rilancia sostenendo che si vuole spodestare Kiev tra le città in lizza per ospitare l’Eurovision 2017.

Di questo ha parlato nel suo blog su Ukrainska Pravda (newspaper online ucraino), dove scrive: “Il mio amico Mikheil Saakashvili ha dichiarato che, per esempio, contro Odessa, come città candidata per ospitare Eurovision 2017, è in atto una ‘folle propaganda’. Da parte mia, dico di avere l’impressione che oggi si fa tutto il possibile affinché Kiev non ospiti la competizione canora” – ha fatto notare Klyčko.

Proprio per questo, Klyčko è convinto che si stia rimandando già da un mese l’annuncio su quale città ucraina ospiterà l’Eurovision Song Contest 2017. Per l’ex pugile Kiev risponde maggiormente ai criteri richiesti dall’EBU e ha invitato il comitato organizzatore a smettere di alimentare le speculazioni e di rivelare i parametri con cui vengono valutate le città candidate e in che misura le città rispondono a questi criteri.

“Perché creare una situazione nella quale l’immagine del Paese può essere danneggiato?” – ha concluso Klyčko. E sicuramente gli scontri – seppur solo verbali – di questi giorni, non stanno facendo fare al Paese una grandissima figura.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

2 Risposte

  1. escfan ha detto:

    Sappiamo tutti che alla fine a maggio non ci ricorderemo nemmeno più chi sono questi e che hanno dichiarato…

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: