Eurovision 2017: dieci in gara per la Finlandia. Emma con “Circle of light” la favorita


Sabato 28 gennaio la Finlandia sceglierà il proprio rappresentante all’Eurovision Song Contest 2017.

L’Uuden Musiikin Kilpailu, la selezione nazionale organizzata dal paese nordico dal 2012, vedrà in gara quest’anno dieci cantanti, che si sfideranno per il biglietto eurovisivo alla Metro Arena di Espoo, la seconda città più grande del paese.

Emma, in gara con “Circle of light”

A presentare la serata Krista Siegfrids, in gara per la Finlandia all’Eurovision 2013 e quest’anno nuovamente concorrente al Melodifestivalen svedese. Il vincitore sarà incoronato dal voto del pubblico da casa unito al parere di un panel di giurie internazionali.

Tra gli aspiranti un nome già noto: lo svedese Günther, autore di Ding dong song, hit trash che nel 2004 raggiunse la #1 in patria. Nel 2006 partecipò al Melodifestivalen uscendo però in semifinale.

La favorita a pochi giorni dal verdetto è Emma, cantante attualmente residente a Stoccolma dove lavora come maestra. La vittoria dell’UMK potrebbe tramutarsi in un trampolino di lancio non indifferente.

Ecco i dieci brani in gara. A uno di questi artisti spetterà il compito di riportare la Finlandia in finale all’Eurovision dopo due anni di risultati deludenti:

Alva – Arrows
Anni Saikku – Reach out for the sun
Club La Persé – My little word
Emma – Circle of light
Günther & D’Sanz – Love yourself
Knucklebone Oscar & The Shangri-La Rubies – Caveman
Lauri Yrjölä – Helppo elämä
My First Band – Paradise
Norma John – Blackbird
Zühlke – Perfect villain


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

2 Risposte

  1. pointless_nostalgic ha detto:

    Tifo alla grande per i Norma John. Se si riesce a portare un pezzo etereo, ispirato, indie di questo livello all’esc, allora veramente si può dire che l’eurovision è sulla buona strada. Impossibile, ma ci spero.

    • Mattia ha detto:

      Non ci credo. I Finlandesi erano riusciti nel 2013 a mandare all’ESC la Siegrifds che aveva la canzone più brutta tra le finaliste. E invece stavolta ce l’hanno fatto. Hanno mandato il loro pezzo più bello. Che dire. Sono davvero contento!

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: