Eurovision 2017, per la Slovenia torna Omar Naber con “On My way”


Un altra ballad  si aggiunge al plotone dell’Eurovision Song Contest: è “On my way”, scritta e cantata da Omar Naber che torna a rappresentare la Slovenia a 12 anni di distanza dall’ultima apparizione, proprio a Kiev (ma l’edizione 2005 si svolse al Palazzetto dello Sport). Il cantautore ha vinto  Evrovizijska Melodija, il concorso di selezione sloveno, nel quale sono usciti via via alcuni degli artisti favoriti.

Decisivo per lui il voto delle giurie, mentre il pubblico da casa (e anche quello in sala) ha mostrato di preferire nettamente il duo dei BQL e infatti all’annuncio della vittoria di Omar Naber, in mezzo agli applausi erano chiaramente udibili dei fischi.

Ballad dal sapore fine anni 90 per il cantautore sloveno, che da quella sua prima partecipazione, sull’onda della vittoria a Bitke Talentov, ha mantenuto una buonissima fama in patria, con quattro album incisi, l’ultimo in inglese tre anni fa. Quattro giurie regionali su sei lo hanno premiato:  Lubiana, Maribor, Kranj e Celje, mentre a Lubiana si sono imposti i BQL e a Novo Mesto Raiven, quest’ultima poi terza al traguardo.

La classifica finale

Il televoto (che moltiplicava per sei i voti) ha visto nell’ordine:  72 punti  BQL, 60 Omar Naber, 48 Raiven, 36 Nika Zorjan, 24 Sell Out, 12 Nuska Drascek. Dodicesimo nel 2005, quando mancò la qualificazione, Naber canterà nella seconda metà della prima semifinale con l’obiettivo di riportare in finale la Slovenia, che vi manca dal 2014, quando ci riuscirono i Maraaya. Ospiti della finale Tony Cetinski, rappresentante sloveno nel 1994, la campionessa uscente dell’Eurovision Jamala e l’ultima rappresentante nazionale, ManuElla.

 

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Una risposta

  1. Mattia ha detto:

    Mah… forgettable…