Eurovision 2017, l’Estonia omaggia l’Italia con “Verona” di Koit Toome e Laura


Saranno Koit Toome e Laura i portacolori dell’Estonia per l’Eurovision Song Contest 2017, che sul palco di Kiev porteranno un po’ d’Italia. La loro canzone si intitola proprio Verona, ed è ispirata alla città dell’amore e alla storia di Giulietta e Romeo. 

koit toome ja laura eesti laul 2017

Lo show di selezione Eesti Laul è iniziato con l’esibizione di Jüri Pootsmann, il rappresentante dell’Estonia all’Eurovision 2016 di Stoccolma, ed ha visto dieci cantanti in gara, selezionati tramite due serate eliminatorie.

Al termine delle esibizioni, la giuria di qualità ha espresso le proprie preferenze, che hanno inciso per metà sul risultato di questa prima parte della diretta: in testa alle preferenze c’erano KerliRasmus Rändvee Whogaux & Karl-Kristjan feat. Maian.

In giuria anche il vincitore dell’Eurovision Song Contest 2015 Måns Zelmerlöw – che ha infiammato la Saku Suurhall con un medley dei suoi ultimi successi – e Poli Genova, in gara al festival europeo lo scorso anno per la Bulgaria.

Unendo le preferenze della giuria con il risultato del televoto estone, il risultato è leggermente variato: hanno avuto accesso alla superfinale a tre Kerli, Rasmus Rändvee e il duo Koit Toome ja Laura, che la giuria aveva piazzato solamente al quinto posto.

superfinalisti eesti laul

Tra i tre favoriti da spettatori e giuria si è riaperto il televoto: la decisione finale è spettata unicamente al pubblico di Eesti Laul 2017. Al terzo posto si è classificato il giovane Rasmus Rändvee, seguito dalla favoritissima della vigilia Kerli, che ha dunque raggiunto la seconda posizione. A vincere il duo di Koit Toome ja Laura, meno apprezzato dalla giuria di esperti – che, infatti, li ha piazzati solo quinti – ma fortemente sostenuto dal pubblico estone.

Non sarà per Koit Toome e Laura un debutto sul palco eurovisivo: Koit ha già preso parte all’Eurovision nel 1998, rappresentando l’Estonia con Mere lapsed e classificandosi solo dodicesimo, mentre Laura ha partecipato all’edizione 2005 del festival europeo (che si svolse – coincidenza – proprio a Kiev!) come componente del gruppo Suntribe, che non riuscì a passare in finale con il brano Let’s Get Loud.

La loro Verona è scritta da Sven Lõhmus, già autore di diverse canzoni estoni per l’Eurovision (come Rändajad o Rockefeller Street), che per questo nuovo brano ha preso ispirazione da un viaggio in Italia, in particolare dalla città di Verona e dai famosi personaggi della tragedia di Shakespeare Giulietta e Romeo.

Per entrambi la partecipazione all’Eurovision Song Contest 2017 segna una doppia possibilità di riscatto: da un lato l’occasione di incrementare i risultati poco brillanti delle loro rispettive passate partecipazioni, dall’altro la necessità di migliorare la mancata qualificazione che Jüri Pootsmann ha registrato lo scorso anno con Play.

Advertisements

Una risposta

  1. pointless_nostalgic ha detto:

    Orrore senza fine