“City lights” di Blanche è la scelta indie elettronica del Belgio per l’Eurovision 2017


Con l’exploit di Loïc Nottet (e in parte quello di Roberto Bellarosa che nel 2013 raggiunse un inaspettato tredicesimo posto in finale) il Belgio all’Eurovision ha cambiato decisamente rotta rispetto a un passato fatto spesso di delusioni e bocconi amari, con rari sprazzi di luce.

Il 2017 sembra essere un nuovo anno fortunato per il paese, che con la scelta di Blanche punta ad una nicchia poco esplorata all’Eurovision e per questa edizione del tutto assente: la modernità dell’elettronica indie.

“City lights” è il brano che la cantante 17enne, ex concorrente di The Voice Belgique, canterà a Kiev, in Ucraina.

Fin dai primi minuti il brano ha conquistato i fan dell’evento e soprattutto le agenzie di scommesse che hanno visto esplodere le quote del Belgio passato dal 35esimo posto al terzo posto in classifica. Un forte avversario per il nostro Francesco Gabbani, che rimane tuttavia ancora al primo posto ormai dal giorno della vittoria al Festival di Sanremo.

Cosa succederà in Ucraina lo dirà solo il tempo, di certo il Belgio si affida al sound in voga nelle classifiche che contano, quelle di vendita, e porta in gara uno dei brani pregevoli in un’edizione finora abbastanza povera.

Tante le reminiscenze in una canzone moderna che strizza l’occhio al glamour di Lana Del Rey, alla forza della melodia di Kodaline, OneRepublic e agli arrangiamenti breakbeat à la Runnin’ di Naughty Boy.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...