Eurovision, dimissioni Llano: Ana Maria Bordas la nuova capodelegazione spagnola


Cambio di guardia in casa TVE: dopo le dimissioni di Federico Llano, sarà Ana María Bordas la nuova capodelegazione della Spagna per l’Eurovision Song Contest. La scelta, dunque, è ricaduta su risorse interne alla televisione, in particolare sulla direttrice dei Progetti Internazionali dell’emittente iberica.

federico llano ana maria bordas collage

L’effettiva conferma dell’incarico è avvenuta oggi, durante la riunione dei capidelegazione alla quale tutti i paesi partecipanti all’Eurovision Song Contest sono tenuti a prendere parte per presentare ufficialmente il brano da loro scelto e ricevere tutte le informazioni in vista della preparazione dell’esibizione per il festival europeo. Un meeting che ha anche visto il rinnovo delle cariche del Reference Group, con una terza riconferma anche per l’italiano Nicola Caligiore.

Le dimissioni di Llano erano già arrivate il 25 Febbraio scorso, giustificate dal diretto interessato per problemi “strettamente personali e familiari“. Molti non esitano, però, a ricollegare la rimozione dall’incarico agli scarsi risultati che la Spagna ha registrato negli ultimi dieci anni all’Eurovision (solo due Top 10 centrate, precisamente nel 2012 e nel 2014), e nei criticati processi di selezione messi in piedi da TVE.

Molti ricorderanno come proprio quest’anno la selezione Objetivo Eurovision, che ha visto la vittoria di Manel Navarro, sia stata oggetto di forti contestazioni, sia per la poca trasparenza nel regolamento, sia per la qualità della trasmissione, ma anche per le accuse di brogli sulla scelta dello stesso Navarro. Un caso toccato anche dalla politica spagnola.

federico llano ana maria bordas jon ola

La nomina di Ana María Bordas non è del tutto inaspettata. Il suo passato è fatto di esperienze giornalistiche e ruoli dirigenziali all’interno dell’emittente spagnola TVE, tra i quali la leadership di La2, la dirigenza alla divisione Programmazione della televisione iberica e, ora, un ruolo dal respiro internazionale.

La sua figura era già comparsa nell’iconico scatto del 14 Settembre scorso, in cui Federico Llano consegnava l’iscrizione della Spagna all’Eurovision 2017 nelle mani del supervisore esecutivo Jon Ola Sand.

Advertisements