Eurovision 2017, anche Kristian Kostov ha cantato nella Crimea contesa


La notizia è circolata in questi giorni negli ambienti eurovisivi e così la tv bulgara ha dovuto necessariamente darne conto: anche Kristian Kostov, come Yulia Samoilova, si è esibito senza autorizzazione – dunque passando dalla Russia – in Crimea, nella regione contesa fra Russia ed Ucraina, proprio in quella stessa Artek Arena che ha ospitato la finale russa dello Junior Eurovision 2016.

Kristian Kostov (© EBU Andreas Putting)

In una nota, la delegazione spiega:

Il 1.Giugno 2014 Kristian Kostov ha visitato la Crimea per poche ore come parte del gruppo dei giovani partecipanti al talent show The Voice Kids, della tv russa. Il concerto, organizzato dal programma, era dedicato alla Giornata Internazionale dei bambini. Kostov ha cantato due canzoni, una in inglese ed lun’altra, una canzone ucraina del famoso cantante Roden Anousy. In quel momento Kostov aveva 14 anni e non era accompagnato dai genitori. Nessuna autorizzazione è stata cercata per la sua partecipazione al concerto.

Ovviamente la questione è finita immediatamente sotto la lente del Servizio di Sicurezza Ucraino che ha determinato che in questo caso non c’è stato comportamento scorretto. Prima di tutto perché il decreto del Parlamento che è stato fatale alla cantante russa risale solo al 2015 e poi perché proprio in quanto minorenne non aveva l’autorità per decidere, che invece spettava agli adulti che accompagnavano i giovani artisti.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | InstagramGoogle+

 

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa