Stasera la finale dell’Eurovision Song Contest 2017: tutti con Gabbani


Ore 21, si alza il sipario sulla finale dello Eurovision Song Contest 2017 e mai come stavolta l’Italia può scrivere la storia. Francesco Gabbani sfida l’Europa con “Occidentali’s Karma”: a meno di sorprese sarà sfida a tre col portoghese Salvador Sobral e la sua “Amar pelos dois” e il giovanissimo bulgaro Kristian Kostov e “Beautiful mess”.

Tre brani, tre storie, tre diversi record. Quelli di Gabbani già ampiamente battuti prima del via, che servirebbero a consolidare un successo già acclarato anche a livello discografico (è partita bene anche la versione internazionale di “Magellano”)  e che riporterebbero il trofeo in Italia 27 anni dopo la vittoria di un altro nativo della provincia di Massa, Toto Cutugno.

Il Portogallo, mai vincitore sin qui in 49 partecipazioni, potrebbe far suo il trofeo nell’anno in cui RTP festeggia mezzo secolo di trasmissioni: il cantante lusitano è il primo solista uomo negli ultimi 18 anni (l’ultimo fu Rui Bandeira nel 1999).

Kristian Kostov, nato nel 2000, è il più giovane in gara e il primo artista nato in questi anni a gareggiare. La sua vittoria avrebbe quasi dell’impresa, considerando che fino all’anno scorso, quando Poli Genova chiuse quarta, la Bulgaria aveva centrato una sola finale.

Tre favoriti, tre Paesi, tre soli colori: il bianco, rosso e il verde. Per i lusitani, il risultato da battere è quello di Lucia Moniz, sesta nel 1996 con “O meu coracão não tem cor”, mentre per i bulgari c’è appunto il risultato dell’anno scorso.

LEGGI ANCHE: Finale Eurovision, diretta Radio 2 Rai con “I Sociopatici”

Francesco Gabbani canterà per nono, Sobral sarà l’undicesimo mentre Kostov si esibirà nella seconda metà, posizionato dall’organizzazione al penultimo slot, la posizione 25.

Dopo 20 anni, avremo due canzoni in italiano con almeno una in rappresentanza dell’Italia, allora (1997) erano Fiumi dei parole dei Jalisse e Dentro di me della svizzera Barbara Berta, entrambe interamente nella nostra lingua. Oggi invece oltre a quella di Gabbani, ascolteremo un testo in italiano in “My friend” del croato Jacques Houdek, brano bilingue.

Per trovare questa identica situazione bisogna scivolare indietro al 2007 conQuesta notte dei lettoni Bonaparti.LV capitanati dal sardo Roberto Meloni e Liubi Liubi I love you dei romeni Todomondo del campano Ciro De Luca.

Sono esattamente 10 anni che non vince una canzone interamente in una lingua diversa dall’inglese: è successo una sola volta dalla ‘liberalizzazione’ delle lingue (1999): successe di nuovo nel 2007 quando vinse Molitva di Marija Serifovic per l’esordiente Serbia.

In questo senso, va sottolineato che in un periodo del concorso in cui è aumentato esponenzialmente il numero di brani in inglese, siano in finale tutte le canzoni in lingua nazionale (Portogallo, Ungheria, Bielorussia), ai quali stasera si aggiungeranno Italia e  – sia pur parzialmente – Francia e Spagna.

LEGGI ANCHE: la lista dei partecipanti della finale Eurovision 2017

L’attesa sta per finire: ieri sera, nella jury final, i primi riscontri sono stati positivi. Stasera tocca al televoto, ma ricordate che l’Italia non potrà votare Gabbani. Potremo però incitarlo e fare il tifo.

Appuntamento alle 20.35 su Rai1 con Flavio Insinna e Federico Russo o se preferite alle 21 su San Marino RTV con Lia Fiorio e Gigi Restivo. E naturalmente, via twitter con noi di Eurofestival News.

Incrociamo le dite. Namastè, Alè!


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | InstagramGoogle+


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

5 Risposte

  1. ForestOne ha detto:

    Non so come finirà, ma vi segnalo che qui in Alto Adige le radio locali (Suedtirol 1) sta passando più volte durante il giorno il brano-tormentone della Romania, “Jodel it”

  2. Cri ha detto:

    In che senso, ieri sera, nella jury final, i riscontri sono stati positivi? Grazie.

  3. Danilo ha detto:

    Ci furono addirittura 3 canzoni in italiano anche nel 2008 con Paolo Meneguzzi per la Svizzera, i Miodio per San Marino e la coppia Nico & Vlad per la Romania (rumeno e italiano). Romania che cantò in italiano anche nel 2006 ” Tornerò”

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: