Eurovision 2017: il disturbatore nudo sul palco rischia fino a 5 anni di carcere

L’impeccabile macchina organizzativa dell’Eurovision Song Contest 2017 ha dimostrato un’unica falla nel sistema: durante l’esibizione di Jamala – ormai un’eroina in patria, considerata la vittoria della rassegna canora nel 2016 con una canzone politicamente impegnata – un disturbatore ha invaso il palco ed ha mostrato il proprio “lato B” in diretta eurovisiva.

Invasione di palco Eurovision 2017

Sotto le spoglie di un eurofan australiano troppo irriverente si cela la figura di Vitalii Sediuk, un “giornalista” ucraino noto per la sua mancanza di mezze misure. Diversi episodi di assalto a suo carico verso innumerevoli celebrità del mondo dello spettacolo sono note da tempo (i più celebri quelli falliti contro Will Smith e Kim Kardashian), ma questa comparsa di fianco a Jamala – la quale ha dimostrato grande professionalità, continuando a cantare come se nulla fosse – potrà costargli caro.

Come riportato dal profilo Facebook del Ministro degli Interni Ucraino Arsen Avakov, la ragione del gesto sarebbe da ricercare nell’hobby stesso del personaggio che, secondo quanto da lui dichiarato, lavorerebbe ufficiosamente come “giornalista provocatore” per una rete televisiva ucraina.

Avakov, che non usa mezze misure nel giudicare Sediuk una “vergogna per il paese“, ha spiegato come il disturbatore abbia opposto resistenza all’arresto, circostanza che aggraverebbe la posizione già precaria: in ballo c’è un provvedimento che va da una salata ammenda a 5 anni di carcere per “violenza negli stadi”.

Il Ministro degli Interni promette massimo rigore nel giudicare l’accaduto, assicurando che Sediuk è attualmente confinato in un centro di detenzione del paese in attesa della sentenza definitiva. “Ora potrà esercitare il suo hobby in prigione“, ha concluso Avakov.

L’invasione di scena non è nuova all’Eurovision: già nel 2010, durante l’esibizione del cantante spagnolo Daniel Diges, un altro specialista delle incursioni (il catalano Jimmy Jump), salì sul palco partecipando alla coreografia della performance. In quel caso, nessun gesto di cattivo gusto, ma l’intervento delle guardie sul palco costrinse l’artista iberico a ripetere la performance prima dell’apertura del televoto.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | InstagramGoogle+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento..