Eurovision, inizia oggi la stagione 2018 del concorso musicale europeo


Per tutti gli appassionati dell’Eurovision, la data del 1° Settembre è più che il semplice inizio di un nuovo mese dell’anno. Sì, perchè si tratta della partenza ufficiale della nuova stagione eurovisiva!

eurovision 2018 lisbona

La stagione 2018 dell’Eurovision parte – quindi – proprio oggi. La data non è scelta casualmente, ma coincide con una delle regole fondamentali dell’evento musicale più seguito al mondo, ossia quella secondo la quale qualsiasi brano rilasciato al pubblico a partire dal 1° Settembre potrà essere scelto per partecipare all’Eurovision Song Contest dell’anno successivo, in rappresentanza di un qualunque paese iscritto.

Questa regola, che in passato ha creato alcuni grattacapi (vedasi il caso della canzone vincitrice dell’Eurovision 2016 – 1944 – o la più recente partecipazione della francese Alma con “Requiem”), segna dunque l’inizio del nuovo anno eurovisivo.

Nelle prossime settimane verrà inoltre rilasciata la lista ufficiale dei paesi partecipanti alla prossima edizione dell’Eurovision che, in seguito alla vittoria in terra ucraina di Salvador Sobral, con “Amar Pelos Dois”, si terrà in Portogallo, a Lisbona, dall’8 al 12 Maggio 2018.

A tal proposito, stanno arrivando numerose conferme di partecipazione: ad oggi, il numero di paesi in gara è pari a 31. Il record da battere, raggiunto nel 2008 e nel 2011, è di 43 paesi in un Contest che, secondo il regolamento attuale, può accoglierne fino a 46.

Tutte le televisioni d’Europa stanno inoltre organizzandosi per scegliere se optare per una selezione interna o un programma televisivo aperto a tutto il pubblico per individuare il proprio rappresentante per l’Eurovision.

Sfruttando la data favorevole, proprio oggi tre paesi fortemente impegnati nell’Eurovision hanno aperto la finestra di presentazione delle candidature per le proprie selezioni in vista dell’edizione 2018 della kermesse europea: si tratta di Svezia (che organizzerà come sempre il Melodifestivalen), Finlandia (che continua a puntare sul Uuden Musiikin Kilapailu) e Svizzera (che ha leggermente rinnovato il processo di selezione, parallelamente alla Lettonia).

Le finestre d’invio sono attualmente aperte – già da alcune settimane – anche in Danimarca (per il consueto Dansk Melodi Grand Prix), Francia (che quest’anno opterà per una selezione nazionale pubblica), Malta, Norvegia (per il tradizionale Melodi Grand Prix), Serbia (con selezione interna, ma in lingua nazionale).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento..