Eurovision 2018, la Bulgaria ci sarà. Selezione interna per il Belgio


Arriva il trentaquattresimo paese in gara all’Eurovision 2018: si tratta della Bulgaria, che via twitter ha confermato la sua patecipazione all’Eurovision 2018.  Dunque BNT, l’emittente nazionale del Paese si allinea al via, nuovamente agguerrita dopo il secondo posto di Kristian Kostov che ha lasciato l’amaro in bocca a tutto il team biancorossoverde. Non è stato ancora deciso come sarà selezionato l’artista ma se sarà seguita la tendenza degli ultimi anni, è probabile che si opterà per la selezione interna.

Kristian Kostov (EBU Andreas Putting)

Hanno già confermato: Armenia, Australia, Austria, Azerbaigian, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina.

Si affiderà ad una scelta interna anche il Belgio. Si tratta di un cambiamento visto che quest’anno la partecipazione è affidata a VRT, l’emittente di lingua fiamminga, che si alterna con la francofona BRT e i fiamminghi negli ultimi anni avevano preferito un concorso di selezione: era successo sia con Axel Hirsoux nel 2014 che con Laura Tesoro nel 2016. Si torna dunque ad una selezione interna secca, come nel 2010, quando fu selezionato Tom Dice, poi sesto in concorso. Nel 2012, Iris fu scelta internamente ma fu organizzata una selezione per la canzone fra due brani.

Hans van Goethem, portavoce di VRT ha spiegato che la tv sta trattando coi diversi artisti sia famosi che emergenti:

La cosa più importante è trovare la miglior combinazione possibile e tutto comincia dalla scelta dell’artista. Quando avremo preso una decisione lo comunicheremo: siamo attualmente nella fase finale del processo di scelta.

Fra i nomi che circolano quello di Natalya Druyts, gloria del pop belga con oltre 500000 copie vendute, che si sarebbe proposta; Billie, la giovanissima interprete (classe 1999) lanciata dalla collaborazione col Dj Netsky che di recente si è proposta nel mianstream col singolo Give me the knife; Oscar and the Wolf, cantautore indie di buona fama anche in Europa e i Bazart, il cui album Echo ha avuto ottimi riscontri in patria.

 

Advertisements

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Dì la tua o Rispondi ad un commento..