Eurovision 2018: c’è anche l’Ungheria, A Dal confermato come selezione nazionale


E’ arrivata ieri la conferma che l’Ungheria sarà in gara all’Eurovision Song Contest 2018, in programma a Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio 2018.

Credits: Eurovision.tv / EBU / Andres Putting

La tv di Stato magiara, la MTVA, ha dato notizia della 16. partecipazione ungherese alla manifestazione canora all’interno della presentazione del format dell’ormai tradizionale A Dal, edizione 2018.

Quest’anno, le regole dell’A Dal includono i seguenti punti:

  • il concorso è aperto ai soli artisti con un album all’attivo o apparizioni su tv o radio nazionali o con pregressi accordi con case discografiche
  • gli artisti devono essere ungheresi o devono parlare l’ungherese come lingua madre; sono ammessi autori di altre nazionalità se l’artista è ungherese
  • le canzoni possono essere scritte sia in ungherese (e lingue locali minori) che in inglese, ma nel secondo caso dev’essere fornita una traduzione in ungherese.
  • il termine ultimo per presentare le canzoni è fissato a mercoledì 15 novembre

Dal 2012, l’A Dal ha raccolto crescente popolarità tra le finali nazionali per l’Eurovision, venendo giustamente riconosciuto per il suo alto livello. Tutte le entries passate dall‘A Dal, infatti, hanno superato la semifinale, e in molti casi hanno raccolto risultati particolarmente significativi: basti ricordare il 10° posto di ByeAlex con Kedvesem nel 2013, il 5° di Andras Kallay-Saunders con Running nel 2014, l’8° di Joci Papai con Origo quest’anno, a Kiev.

Il miglior risultato eurovisivo, però, l’Ungheria l’ha colto proprio al suo esordio (non contando l’eliminatoria del 1993), nel 1994: allora Friderika Bayer portò ai magiari il quarto posto con la canzone Kinek mondjam el vétkeimet?. Il Paese è stato assente dal 1999 al 2004, nel 2006 e poi nel 2010.

Dal 1999, anno in cui è stato tolto l’obbligo di esibirsi in lingua nazionale, l’Ungheria ha presentato tre pezzi in ungherese, sei in lingua inglese e due in entrambe le lingue. In particolare, ha fatto storia Kedvesem, nel 2013, perché ha portato in scena il primo remix della storia dell’Eurovision.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento..