Sanremo 2018: Duccio Forzano alla regia. Quel retrogusto gualazziano…


Procedono serrati i preparativi per il Festival di Sanremo 2018. Dopo il nuovo regolamento, improntato da Claudio Baglioni a un recupero della posizione centrale della musica in contrapposizione alle “eliminazioni eliminate”, arriva il nome del regista del Festival: Duccio Forzano.

Credits: account Flickr del Giffoni Film Festival

Duccio Forzano è una vecchia conoscenza del Festival, avendone curato la regia già in altre quattro occasioni, nel 2010, 2011, 2013 e 2014. E’ inoltre uno dei registi di punta della Rai da circa vent’anni: c’era lui dietro le telecamere, per esempio, nei quattro Stasera pago io ideati da Fiorello, come anche in tutti i Che tempo che fa di Fabio Fazio dal 2005 al 2016 (ma si potrebbe citare un numero molto ampio di produzioni). Occasionalmente ha collaborato con altri network (Mediaset, La7, Sky e Fox).

E’ particolarmente forte il legame tra Baglioni e Forzano: il romano notò il genovese negli Anni ’90. Accadde allora che Paola Massari, ex moglie di Baglioni, aveva girato con Forzano il video di Amore dannato, parte dell’unico album di lei (Il vento Matteo). Un paio d’anni dopo, Baglioni ebbe il problema del video di Bolero (tratta dall’album Io sono qui) di cui non era soddisfatto, e per tale ragione chiamò Forzano. A 23 anni di distanza, l’uno è ancora il regista di video delle canzoni, show tv (L’ultimo valzer) e concerti in diretta (Capitani coraggiosi, ma non solo) dell’altro.

Duccio Forzano, però, non è solo Claudio Baglioni: gli eurofan più attenti ricorderanno che fu affidata a lui la regia del video di Madness of Love, versione italo-inglese di Follia d’amore (che vinse Sanremo Giovani) con cui Raphael Gualazzi arrivò secondo all’Eurovision Song Contest 2011. Era l’anno del ritorno dell’Italia dopo 13 edizioni di assenza, e fu un ritorno col botto.

Nel 2013, in un’intervista rilasciata a Eurofestival News, il direttore di San Marino Rtv Carlo Romeo ricordò gli elogi di Forzano verso l’Eurovision e il suo concetto di show:

Ho avuto modo di parlarne con Duccio Forzano, che è uno dei migliori registi attuali della Rai, e lui mi ha detto che lo considera uno straordinario esempio di alta regia televisiva. Sono d’accordo e credo che per come è realizzato lo show, abbia grandissime potenzialità per essere promosso fortemente”.

Duccio Forzano, nella regia del Festival, succede a Maurizio Pagnussat, che ha occupato il posto in tutte e tre le edizioni condotte e artisticamente dirette da Carlo Conti.

Ricordiamo che, ai sensi del regolamento, il Festival di Sanremo 2018, che si svolgerà dal 6 al 10 febbraio, decreterà il rappresentante dell’Italia all’Eurovision Song Contest. L’opportunità è offerta al vincitore, ma se questi dovesse rifiutare, la Rai sceglierebbe secondo propri criteri (cosa successa nel 2016; in quel caso la classifica è stata fattore determinante).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento..