Eurovision 2018: Montenegro, finale a Febbraio con brani in lingua nazionale


La TV montenegrina RTCG ha annunciato che dopo 6 anni di scelte interne, in questa edizione sceglierà il proprio rappresentante tramite Montevizja, una nuova finale nazionale che si terrà a Febbraio 2018 ed il cui verdetto sarà interamente affidato al televoto. Si tratta di un ritorno a questo metodo di selezione dopo che era stato utilizzato nelle prime due apparizioni, nel 2007 e 2008.

RTCG ha dato il via alle iscrizioni per autori e cantanti di tutta Europa, con data ultima il 15 Dicembre. Superata tale data, un gruppo di esperti selezionerà le 5 canzoni che si sfideranno a ‘singolar tenzone’ per decidere chi rappresenterà il Montenegro a Lisbona, succedendo così a Slavko Kalezic.

Poche ma chiare regole  quelle imposte dalla TV nazionale  per poter prendere parte alla finale: il testo del brano deve essere in montenegrino; le canzoni devono essere inedite e non pubblicate prima del 1° Settembre 2017; ogni autore potrà mandare un massimo di due canzoni.

Inoltre, il cantante quando salirà sul palco di Lisbona dovrà aver compiuto 16 anni (quindi dev’essere nato prima dell’8 maggio 2002). Per eventuali band, coreografie e coristi, il numero massimo di persone sul palco dev’essere minore o uguale a sei.

Il Montenegro nella sua storia eurovisiva ha centrato due volte la finale su 9 partecipazioni, ultima finale quella storica del 2015 in cui Knez e la sua Adio portarono in terra montenegrina il miglior risultato di sempre: 13° con 44 punti.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+

Advertisements

Commenta questa notizia...