Eurovision 2018: per i Paesi Bassi torna Waylon (ex Common Linnets)


Terzo annuncio di artista in gara all’Eurovision Song Contest 2018 in tre giorni, nonché quarto complessivo: ad aggiungersi alla lista sono i Paesi Bassi (chiamati volgarmente Olanda, che però, è bene ricordarlo, è solo una regione del Paese). Il nome è, a livello eurovisivo, di quelli importanti: si tratta di Waylon, al secolo Willem Bijkerk.

Waylon Eurovision 2018

Waylon, assieme a Ilse DeLange, è stato l’artefice del duo The Common Linnets, che riportò i Paesi Bassi sul podio dell’Eurovision dopo 39 anni. Era il 2014 e Calm after the storm fu protagonista di uno dei più incredibili ribaltoni della storia del concorso: data per eliminata quasi certa alla vigilia, la canzone vinse la prima semifinale e arrivò al secondo posto in finale, dietro soltanto a Rise like a phoenix di Conchita Wurst per l’Austria. In più Calm after the storm vinse due premi Marcel Bezençon, l’Artistic Award e il Composer Award.

L’AVROTROS aveva rilasciato nelle scorse ore un teaser che lasciava intuire, in maniera abbastanza palese, che fosse Waylon il prescelto. L’annuncio finale, arrivato direttamente dal canale YouTube dell’Eurovision, pone fine a una ridda infinita di voci: tra i possibili candidati si erano fatti i nomi di Maan e dei Within Temptation, in gruppo o con la sola cantante Sharon den Abel.

Waylon, a livello artistico, è diventato famoso con i Common Linnets, ma aveva già aperto la propria carriera con un singolo, Wicked Way, che era arrivato nella top 10 delle charts patrie. Dopo quel singolo e il relativo album, ha raccolto due 3FM Awards nel 2010 e 2011.

L’avventura di Waylon come Common Linnets è durata poco, fino al giugno 2014, dopodiché ha proseguito la sua carriera da solista (il duo, invece, è oggi composto da quattro membri). Il suo terzo album in studio, Heaven after midnight, rilasciato a settembre dello stesso anno, è risultato primo nella versione locale di iTunes. Sul finire del 2016 è uscito il suo quarto lavoro, Seeds.

La canzone che Waylon interpreterà all’Altice Arena di Lisbona sarà nota in un secondo momento. Curiosamente, Waylon è il primo artista di sesso maschile annunciato per quest’edizione del concorso.

Waylon succede alle O’G3NE, che con Lights and Shadows avevano rappresentato i Paesi Bassi a Kiev, chiudendo all’11° posto con 150 punti. Dal 2013, dopo anni di uscite in semifinale, i Paesi Bassi hanno iniziato a tirar fuori i grandi nomi: Anouk, Ilse DeLange e Waylon, Trijntje Oosterhuis, Douwe Bob, le O’G3NE. Risultato: 9° posto, 2° posto, fuori in semifinale, 11° posto per due volte consecutive.

Non è ancora arrivata la vittoria, che manca dal 1975 e sarebbe la quinta, ma la strada intrapresa è senz’altro buona.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+

Advertisements

Commenta questa notizia...