Junior Eurovision 2017: l’intervista a Laura Carusino


A pochi giorni dall’appuntamento con l’edizione 2017 dello Junior Eurovision Song Contest, che lo ricordiamo, si terrà a Tbilisi in Georgia e sarà trasmesso in rigorosa diretta dalle 16 di domenica 26 novembre su Rai Gulp, abbiamo il piacere di intervistare Laura Carusino, che commenterà l’evento insieme a Mario Acampa (oltre alla conduzione della speciale anteprima dalle 15:30).

LEGGI ANCHE: Junior Eurovision 2017, l’intervista a Mario Acampa

L’abbiamo intercettata in uno dei tanti viaggi in treno tra Milano e Torino (città quest’ultima dove si trovano gli studi e la produzione di Rai Ragazzi) e ci ha raccontato la sua esperienza con lo Junior Eurovision e non solo…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ciao Laura, grazie innanzitutto per il tempo che ci stai dedicando. Questa è la tua seconda volta al commento dello Junior Eurovision su Rai Gulp, raccontaci un po’ la tua esperienza… 

E’ stata un’esperienza bellissima in cui mi sono divertita molto. Abbiamo tifato tantissimo per Fiamma Boccia e naturalmente per la nostra Italia, visto che ci rappresentava tutti. E’ stato tutto molto coinvolgente.

Poi la cosa bella è sapere di essere in diretta con tanti altri paesi europei e sai che stai facendo parte di un progetto comune molto importante e quando si condivide tutto questo è ancora più bello. Il valore aggiunto dello Junior Eurovision è proprio la condivisione, la partecipazione comune a questo evento.

Hai seguito quindi con grande passione questa tua prima diretta dello Junior… 

Sì, perché la musica è la mia più grande passione da sempre, quindi seguire un contest musicale internazionale di questo livello è stato per me davvero bello, soprattutto essendo in rigorosa diretta. E’ stato come seguire una sorta di Sanremo europeo per i più piccoli, ma senza avvertire quella competizione che c’è in altri concorsi e tutto questo rende l’evento ancora più coinvolgente.

Passione per la musica che ti ha portato anche ad essere la corista di Marco Carta giusto?

Sì, la mia passione per la musica va al di là di quello che ho fatto con il canto per lavoro. I miei esordi sono nel musical ed è da lì che ho iniziato e ho avuto la possibilità di cantare per lavoro, poi è arrivato il tour con Marco Carta, ho fatto altre partecipazioni come corista e ho cantato un paio di sigle di cartoni animati. Quest’ultima è stata un’esperienza che mi è piaciuta molto ed è una cosa che vorrei riprendere.

Ora vogliamo i nomi di questi due cartoni animati… 

Sono due cartoni animati andati in onda sui canali Rai alcuni anni fa, esattamente Atout 5 (qui la sigla cantata da Laura) e Karl & Friends. Poi naturalmente negli ultimi anni ci sono  state anche le sigle legate ad alcuni programmi che ho fatto su Rai Ragazzi, come quella di Natale con YoYo, quelle legate al programma L’Albero Azzurro… (dove ritroveremo Laura nelle nuove puntate in onda ad inizio 2018).

Cos’è cambiato nell’ultimo anno per Laura Carusino dopo la conduzione dello Junior Eurovision a livello lavorativo e non solo… ?

Allora, lavorativamente parlando ho proseguito con le puntate de L’Albero Azzurro, le puntate de Le Storie di Gipo (sempre su Rai YoYo) e alcune “esterne”, come la conduzione dal Lucca Comics and Games per Rai Gulp. Un evento davvero fighissimo e divertente, con la città di Lucca completamente invasa da persone trasformate in personaggi, tutti cosplayers… è stupendo, con dei costumi meravigliosi.

Un evento che ti fa venire voglia di essere una cosplayer, di essere una cantante di sigle di cartoni animati, perché poi durante il Lucca Comics and Games ci sono anche questi contest dedicati sia a cosplayers che alle band che ripropongono le sigle, tutto bellissimo davvero…

Ho seguito poi il  Roma Fiction Fest sempre per Rai Gulp, insomma sia produzioni abituali in studio che questi appuntamenti “extra”, dove sono stata conduttrice vera e propria, come successo con lo Junior Eurovision

Nella vita privata invece beh, cos’è cambiato… diciamolo… mi sono sposata!!

Il 26 novembre sarai di nuovo al commento dello Junior Eurovision per Rai Gulp, che ormai conosci molto bene. Ti è capitato invece di seguire l’Eurovision “dei grandi”… 

Sì certo, specialmente l’ultima edizione con Francesco Gabbani, che ha portato una canzone molto forte e che sulla carta poteva piazzarsi molto bene. Anzi, per quelli che sono i miei gusti, poteva tranquillamente vincere questa edizione, aveva un brano che ho trovato molto internazionale e lui è un bel personaggio, fresco, un po’ un “Jovanotti 2” come attitudine, super positivo, solare…

Tra pochi giorni condurrai l’anteprima dello Junior Eurovision da studio (e lo commenterai in diretta) insieme a Mario Acampa. Sarete sempre in diretta da Roma come lo scorso anno?

Esattamente, sempre in diretta dagli storici studi di via Teulada dove condurremo l’anteprima e naturalmente tiferemo per la nostra rappresentante Maria Iside Fiore.

Conosci già Mario Acampa o sarà una prima volta insieme alla conduzione?

Con Mario ci conosciamo già perché anche lui lavorava a Rai Ragazzi e in passato ci siamo sempre incrociati negli studi televisivi ma non abbiamo mai avuto modo di fare nulla insieme in tv a livello professionale. Sarà quindi la prima volta alla conduzione con lui. Abbiamo promosso un libro in passato e ci siamo trovati a leggere ognuno alcuni estratti, ma mai a condurre qualcosa insieme.

Di Mario so che è un super professionista, oltre che molto simpatico e brillante e sono felice di poterci lavorare insieme. Mi hanno sempre parlato molto bene di lui e quindi sono molto curiosa di lavorarci insieme, visto che poi è uno super positivo, sempre sorridente, sia nella vita privata che a lavoro e sono contenta di scoprirlo come co-conduttore e son sicura ci divertiremo un sacco.

Progetti futuri… ?

Il futuro è già domani (sorride)… e il primo di dicembre, perché in questa data uscirà l’audiolibro di fiabe per bambini lette e interpretate da me che si chiama “Le Fiabe di Laura“, con tutti i grandi classici: Biancaneve, Cappuccetto Rosso, Cenerentola, Hänsel e Gretel, Pollicino e il Brutto Anatroccolo.

Domani (oggi sabato 18 novembre per chi legge) sono all’evento G! come Giocare in Fiera Milano City (Padiglione 4 B09) dalle 17 alle 18 presso lo stand di Focus Junior proprio per presentare “Le Fiabe di Laura“. Il primo dicembre ci sarà poi l’uscita vera e propria nelle librerie.

E a maggio uscirà invece un libro per bambini, una raccolta con diverse storie realizzate da vari autori, tra cui la sottoscritta. Ognuno di noi racconterà una storia per bambini e verrà distribuito in tutte le librerie (Edizioni Paoline). Non posso dirvi il titolo perché non è ancora ufficiale, uscendo a maggio, ma posso dirvi che ci saranno quattro racconti con illustrazioni, tra cui il mio.

Desideravo da tanto scrivere un libro per bambini e sono molto felice di aver avuto questa opportunità tra libro e audiolibro e spero possa continuare anche in futuro.

Ringraziamo allora Laura Carusino per il tempo che ci ha dedicato e le facciamo un grande in bocca al lupo sia per la prossima conduzione/commento dello Junior Eurovision Song Contest che per i progetti in corso…

L’appuntamento è per domenica 26 novembre a partire dalle 15:30 su Rai Gulp (canale 42 del Digitale Terrestre), per tifare ancora una volta Italia insieme a Laura Carusino e Mario Acampa.


Leggi anche tutte le altre interviste ai protagonisti


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook | Twitter | Instagram | Google+