Junior Eurovision 2017: il video della prima prova di Maria Iside Fiore


Manca ormai davvero poco all’edizione 2017 dello Junior Eurovision Song Contest, che si terrà questa domenica (26 novembre) nella capitale della Georgia – Tbilisi – dove sono tra l’altro già riuniti tutti i partecipanti per le prime prove.

L’evento sarà trasmesso in assoluta diretta dalle 16 su Rai Gulp, canale 43 del Digitale Terrestre (presente anche su satellite, a questo link tutti i dettagli su come seguire l’evento), mentre dalle 15:30 assisteremo ad una speciale anteprima da studio con Laura Carusino (leggi l’intervista), Mario Acampa (leggi l’intervista) e i nostri rappresentanti allo Junior Eurovision 2014, 2015, 2016 (ovvero Vincenzo Cantiello, le gemelle Scarpari e Fiamma Boccia).

A rappresentare l’Italia c’è Maria Iside Fiore, che ha sostenuto oggi la prima prova sul palco del Palazzo Olimpico di Tbilisi e che potete vedere nel video che segue.

Come anticipato già lo scorso ottobre, in questa edizione si potrà votare anche online e anche per il proprio Paese direttamente dal sito web ufficiale dell’evento, raggiungibile anche da www.jesc.tv.

Il voto online sarà aperto venerdi 24 novembre dalle 17 e rimarrà disponibile fino alle 16 di domenica 26 novembre. Gli spettatori che vorranno votare dovranno guardare prima un recap di tutte le canzoni (eventualmente potranno anche guardare le clip di un minuto delle prove di ciascun partecipante) e poi esprimere le proprie preferenze.

Il voto online sarà riaperto per 15 minuti anche dopo l’esibizione dell’ultimo partecipante durante la diretta di domenica 26 novembre. Si potrà votare per un minimo di tre brani fino ad un massimo di cinque e anche per il proprio Paese.

Il risultato finale sarà dato al 50% dal voto delle giurie internazionali e al 50% dal voto online. Appuntamento a domenica 26 novembre per tifare Italia con Maria Iside Fiore e con la diretta Rai Gulp a partire dalle 15:30!


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Commenta questa notizia...