Ascolti finale Sanremo 2018: 12.125.000 spettatori e 58.3% di share


Lo straordinario successo del Festival di Sanremo 2018 si conferma anche nella finale di ieri sera. A seguire l’intera serata, sono stati in 12.125.000 telespettatori, per uno share del 58.3%.

 La prima parte – in onda dalle 21.20 alle 23.46 – è stata seguita da 13.240.000 telespettatori, per uno share del 54%, mentre la seconda parte – in onda dalle 23.51 all’1.26 – ha intrattenuto 10.404.000 telespettatori per uno share del 69%.

LEGGI ANCHE: Ermal Meta e Fabrizio Moro all’Eurovision 2018

In termini di share la finale di ieri si colloca al secondo posto tra le finali dal 2003 in poi, superata solo dal dato dello scorso anno, più alto di un decimo di punto (58.4%). Come numero di spettatori invece, è il dato migliore degli ultimi 5 anni. Rispetto allo scorso anno si registra una crescita di 100mila spettatori (ricordiamo che la finale del 2017 terminò all’1:45, ossia 20 minuti più tardi di ieri sera).

Ascolti Sanremo Start

Record per Sanremo Start, seguito da 10.881.000 persone e il 42.8% di share, il risultato più alto di sempre. Rileviamo però che già all’interno di Sanremo Start è partita la gara vera e propria, con l’esibizione del primo big, Luca Barbarossa, alle 21:01. Nelle edizioni di Conti, invece, il dato di Sanremo Start non conteneva nessun big in gara.

Ascolti per fasce d’età

Abbiamo analizzato i dati Auditel nel dettaglio, nella fascia dell’intera durata della finale del Festival dalle 21:20 all’1:26. Forte crescita tra i giovani 15-24 anni che compensa invece il calo degli adulti 25-34 anni. Questi gli ascolti per fasce d’età:

  • 4-14 anni: 659.000 telespettatori, 49,2% di share (-0,4 punti di share vs 2017)
  • 15-24 anni: 693.000 telespettatori, 60,1% di share (+7,2 punti di share vs 2017)
  • 25-34 anni: 823.000 telespettatori, 52,5% di share (-7,6 punti di share vs 2017)
  • 35-44 anni: 1.391.000 telespettatori, 51,2% di share (-2,3 punti di share vs 2017)
  • 45-54 anni: 2.336.000 telespettatori, 60,1% di share (+2,4 punti di share vs 2017)
  • 55-64 anni: 2.192.000 telespettatori, 59,9% di share (-1,2 punti di share vs 2017)
  • 65+ anni: 3.996.000 telespettatori, 62,1% di share (-0,4 punti di share vs 2017)

Ascolti per Regione

Quali sono state le Regioni con l’ascolto più alto? Ecco i dati sempre nella fascia oraria 21:20/1:26 confrontati con i dati del 2017:

  • Abruzzo: 286.000 telespettatori, 60,4% di share (-3,7 punti di share vs 2017)
  • Basilicata: 132.000 telespettatori, 62,4% di share (+1,2 punti di share vs 2017)
  • Calabria: 485.000 telespettatori, 65,8% di share (-1 punto di share vs 2017)
  • Campania: 1.241.000 telespettatori, 56,6% di share (+1,3 punti di share vs 2017)
  • Emilia Romagna: 901.000 telespettatori, 57% di share (+0,5 punti di share vs 2017)
  • Friuli: 216.000 telespettatori, 51,5% di share (+12,6 punti di share vs 2017)
  • Lazio: 1.215.000 telespettatori, 58,8% di share (-2,7 punti di share vs 2017)
  • Liguria: 367.000 telespettatori, 61,3% di share (-1,4 punti di share vs 2017)
  • Lombardia: 1.767.000 telespettatori, 53,9% di share (+2,6 punti di share vs 2017)
  • Marche: 374.000 telespettatori, 65,7% di share (+0,6 punti di share vs 2017)
  • Molise: 56.000 telespettatori, 56% di share (-6,4 punti di share vs 2017)
  • Piemonte: 855.000 telespettatori, 59,2% di share (-3,9 punti di share vs 2017)
  • Puglia: 949.000 telespettatori, 65,6% di share (-0,2 punti di share vs 2017)
  • Sardegna: 318.000 telespettatori, 59% di share (+12,2 punti di share vs 2017)
  • Sicilia: 1.064.000 telespettatori, 65,2% di share (-4,8 punti di share vs 2017)
  • Toscana: 777.000 telespettatori, 57,7% di share (-2,7 punti di share vs 2017)
  • Trentino: 100.000 telespettatori, 37,4% di share (+6,9 punti di share vs 2017)
  • Umbria: 152.000 telespettatori, 54,9% di share (+6,6 punti di share vs 2017)
  • Val D’Aosta: 15.000 telespettatori, 42,2% di share (+6,9 punti di share vs 2017)
  • Veneto: 823.000 telespettatori, 53,2% di share (-3,5 punti di share vs 2017)

Ascolto minuto per minuto

Mentre la curva di share di ieri è sostanzialmente stabile rispetto alla finale 2017, con un picco inferiore quest’anno complice la durata più breve, si notano delle differenze nella curva di ascolto medio: più bassa nella prima parte, più alta nella seconda parte.

Il primo blocco tra le 21:20 e le 21:55, dominato da Laura Pausini, ha avuto una media di 14.119.000 spettatori. Il picco al termine dell’esibizione della Pausini fuori dal Teatro Ariston con 14.976.000 spettatori e il 55.6% di share. Il secondo blocco, fino alle 22:26 ha avuto circa 13.600.000 spettatori, in calo rispetto al 2017, quando però c’era stata l’ospitata di Maurizio Crozza che aveva superato i 15 milioni.

Anche il terzo blocco si mantiene attorno ai 13 milioni e mezzo di spettatori, con una perdita di oltre 1 milione sul 2017, con l’ospitata di Zucchero. Anche il quarto perde qualcosa, complice alcuni esibizioni poco gradite dal pubblico. Tra le 23:05 e le 23:15 infatti si perde circa 1 milione e mezzo di persone durante le esibizioni di Roby Facchinetti & Riccardo Fogli e Diodato & Roy Paci.

Dopo la mezzanotte, invece, l’ascolto di ieri supera quello dello scorso mantenendosi costante sui 10 milioni. Picco di share all’1:17 con il 76,57% (pari a 9.856.000 spettatori) durante la proclamazione dei vincitori. Lo scorso anno la proclamazione di Gabbani aveva avuto 1 milione di spettatori in meno (8.877.000) ma 3 punti di share in più (79.53%) a causa dell’orario più tardo (era l’1:38).

Ascolti finale Sanremo 2018 minuto per minuto

Share minuto per minuto

Share finale Sanremo 2018 minuto per minuto

Ascolti abbonati Sky

Nonostante la concorrenza della partita di Serie A Napoli-Lazio (seguita sui canali sportivi da quasi 1.200.000 spettatori con il 4.6% di share), anche ieri sera sono stati molto numerosi gli abbonati Sky che hanno seguito il Festival: 2.603.000 (share del 58.7%). Il calo rispetto allo scorso anno – ascolto pari a 2.779.000 spettatori e share del 61.8% – è da attribuire principalmente al fatto che la partita dello scorso anno (Fiorentina-Udinese) aveva meno appeal ed era stata seguita da meno di 600.000 spettatori.

Naturalmente, come spiegato anche per le altre serate, il dato Sky è già compreso nell’ascolto complessivo segnalato ad inizio articolo.

Infine, chiudiamo anche oggi con un’ultima curiosità, dedicata ai laureati che hanno seguito questa la  serata finale del Festival di Sanremo: sono stati 1.266.000 per uno share del 63.3%, in crescita rispetto ai dati record dello scorso anno: 1.160.000 (62.4%).


Gli ascolti della Prima Serata | Seconda Serata | Terza Serata | Quarta Serata


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Advertisements

Commenta questa notizia...