Festival di Sanremo 2018, vincono Ermal Meta e Fabrizio Moro


Ermal Meta e Fabrizio Moro hanno vinto il Festival di Sanremo 2018. Al termine della quinta e ultima, lunga notte sanremese, il complesso mix di giuria demoscopica (per 3 serate), giuria degli esperti (per 2 serate), sala stampa e televoto (tutte le serate) ha emesso il verdetto che ha consegnato questi nuovi nomi alla storia della rassegna dei fiori.

Classifica Sanremo 2018

  1. Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente
  2. Lo Stato Sociale – Una vita in vacanza
  3. Annalisa – Il mondo prima di te
  4. Ron – Almeno pensami
  5. Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico – Imparare ad amarsi
  6. Max Gazzè – La leggenda di Cristalda e Pizzomunno
  7. Luca Barbarossa – Passame er sale
  8. Diodato e Roy Paci – Adesso
  9. The Kolors – Frida (mai, mai, mai)
  10. Giovanni Caccamo – Eterno
  11. Le Vibrazioni – Così sbagliato
  12. Enzo Avitabile con Peppe Servillo – Il coraggio di ogni giorno
  13. Renzo Rubino – Custodire
  14. Noemi – Non smettere mai di cercarmi
  15. Red Canzian – Ognuno ha il suo racconto
  16. Decibel – Lettera dal Duca
  17. Nina Zilli – Senza appartenere
  18. Roby Facchinetti e Riccardo Fogli – Il segreto del tempo
  19. Mario Biondi – Rivederti
  20. Elio e le Storie Tese – Arrivedorci

Premi Sanremo 2018

  • Premio della critica intitolato a Mia Martini: Ron
  • Premio della sala stampa: Lo Stato Sociale
  • Premio alla migliore interpretazione intitolato a Sergio Endrigo: Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico
  • Premio per il miglior testo intitolato a Sergio Bardotti: Mirkoeilcane
  • Premio per la miglior musica intitolato a Giancarlo Bigazzi: Max Gazzè
  • Premio per la canzone più ascoltata su TIMmusic: Ermal Meta e Fabrizio Moro

In apertura di serata, Ultimo ha rieseguito la sua Il ballo delle incertezze, con cui ha vinto tra i Giovani.

Grande ospite della serata è stata Laura Pausini, che ha cantato le sue Non è detto e Come se non fosse mai stato amore (sulla quale il segnale Rai ha fatto le bizze in tutt’Italia), e con Baglioni ha eseguito Avrai.

Antonella Clerici ha portato sul palco i ragazzi di Sanremo Young, in onda dalla prossima settimana.

Fiorella Mannoia si è esibita, assieme a Baglioni, in Mio fratello che guardi il mondo di Ivano Fossati. La performance ha avuto luogo al termine di uno strepitoso monologo di Favino in La notte prima delle foreste, atto unico del regista e drammaturgo francese Bernard-Marie Koltès datato 1977.

Alle ore 23:50, su Rai1, è stato trasmesso lo spot dedicato all’Eurovision Song Contest.

Infine, sono saliti sul palco Nek, Max Pezzali e Francesco Renga, da tempo in tour insieme. Il trio ha eseguito, assieme a Baglioni, Strada facendo.

Baglioni, Favino ed Edoardo Leo hanno poi interpretato Mi va di cantare, il brano che il leggendario Louis Armstrong (abbinato a Lara Saint Paul nell’epoca della doppia interpretazione) portò nella sua sfortunata partecipazione sanremese del 1968. In seguito, con Sabrina Impacciatore i due hanno cantato Canzone intelligente di Cochi e Renato (resa famosa anche da Enzo Jannacci).


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Advertisements

Una risposta

  1. escfan ha detto:

    Semplicemente sublimi.Artisti veri.Non trovo le parole,credo che siano superflue.
    Spero solo che il loro messaggio possa toccare più persone possibile.L’ESC è il luogo perfetto per condividerlo.Ci vogliono consapevolezza e coscienza in questo mondo,e se all’ESC ne vogliamo costruire uno pieno di”love,love,peace,peace”,è bene avere in gara canzoni che prendono certi temi di petto.
    Andate e spaccate tutto ragazzi! <3

Commenta questa notizia...