Eurovision 2018: la scelta di Waylon per i Paesi Bassi è “Outlaw in ‘em”


Il momento è arrivato: Waylon ha scelto la canzone con la quale rappresenterà i Paesi Bassi all’Eurovision Song Contest 2018, si tratta di “Outlaw in ‘em”.

L’artista torna in gara a quattro anni dal secondo posto conquistato nel 2014 in coppia con Ilse DeLange nel progetto The Common Linnets.

La canzone è stata svelata in modo originale. Negli scorsi giorni, Waylon ha presentato cinque canzoni che faranno parte del suo prossimo lavoro discografico “The world can wait”, annunciando che una avrebbe preso parte all’Eurovision.

Questi i brani e le varie date di presentazione:

  • Back together (23 febbraio)
  • Outlaw in ‘em (26 febbraio)
  • The world can wait (27 febbraio)
  • That’s how she goes (28 febbraio)
  • Thanks but no thanks (1° marzo)

Pochi minuti prima dell’annuncio effettivo, “Outlaw in ‘em” è stata rilasciata su Spotify, a differenza di tutte le altre canzoni: questo ha dato adito a un certo numero di speculazioni circa l’effettivo utilizzo del brano quale scelta eurovisiva dei Paesi Bassi.

All’anagrafe Willem Bijkerk, Waylon è nato nel 1980 ad Apeldoorn, e avrà 38 anni quando salirà sul palco dell’Altice Arena di Lisbona. Ha all’attivo quattro album da solista, tutti entrati nella top 10 olandese; in particolare, “Heaven after midgnight” è salito al numero 1 delle chart olandesi nel 2014.

In Europa, tuttavia, Waylon deve la sua fama a “Calm after the storm” e al progetto The Common Linnets, peraltro lasciato poco dopo l’Eurovision 2014. Quel secondo posto, totalmente inatteso e non previsto da chiunque prima delle semifinali, lo ha lanciato in una nuova dimensione.

Dopo aver riportato i Paesi Bassi sul podio a 39 anni dall’ultima volta, Waylon punta nuovamente sulla qualità per fare centro, sia esso un risultato nei primi dieci o anche un altro podio, o perfino qualcosa di più. Scopriremo tutto questo fin dalla sera della seconda semifinale, in programma il 10 maggio e nella quale vedremo sia Waylon che l‘Italia impegnata nell’esercizio del suo diritto di voto con diretta su Rai4.

I Paesi Bassi hanno vinto per quattro volte l’Eurovision, ma l’ultima di esse risale al 1975: fu peraltro una vittoria che diede adito a varie discussioni soprattutto in Gran Bretagna, perché i Teach-In avevano portato al trionfo “Ding-a-dong” e “dong”, nella terra d’Albione, indica… l’organo di riproduzione maschile.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Una risposta

  1. Wow molto americana come canzone.
    Può fare molto bene.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: