Eurovision 2018, per San Marino Jessika e Jenifer Brening con “Who we are”


Sarà un’accoppiata straniera tutta al femminile a rappresentare San Marino al prossimo Eurovision Song Contest. Il concorso di selezione 1in360 è stato infatti vinto dalla maltese Jessika Muscat e dalla tedesca Jenifer Brening con “Who we are”.

Curiosamente, si tratta del duetto formatosi in corsa dopo che il rapper sammarinese Irol, originariamente selezionato per il brano, si era ritirato dallo stesso, ritenendolo troppo pop.

Nella prima versione del brano – che lo vedeva duettare con Jessika –  erano presenti alcune barre del suo singolo ‘Cardiopalma’ e dopo l’uscita di scena del rapper sammarinese, il testo è stato riscritto in inglese e la sua parte affidata alla Brening.

È il terzo duetto per San Marino dopo Michele Perniola-Anita Simoncini e Valentina Monetta-Jimmy Wilson.

Jessika Muscat, maltese, classe 1989, ha un passato da partecipante al Malta Song for Europe, il concorso nazionale di selezione dell’isola di Malta.

Jenifer Brening, tre EP all’attivo nonostante i 22 anni di età,  ha già collaborato con Matthias Strasser, supervisore esecutivo e produttore della selezione nazionale sammarinese, i cui tre show si sono svolti da Bratislava, in Slovacchia. Più di qualche problema segnalato per chi l’ha seguita in streaming.

Ospiti della serata le Twiins, il duo slovacco già partecipante all’Eurovision nel 2011 ed inoltre si è esibita l’austriaca Zoe, esclusa dalla giuria per via del fatto che molte delle canzoni in concorso – ma non tutte – portavano la sua firma.

Secondo posto per l’austriaca Sara De Blue. Il sistema di votazione era misto e prevedeva un voto del pubblico, attraverso il crowdfunding (che ha visto trionfare le due canzoni di Jenifer Brening, fra cui questo duetto, Sara De Blue, Giovanni Montalbano e Camilla North) e il voto dei giurati.

A proposito di crowdfunding, va sottolineato lo zero per l’unica canzone rimasta in gara del sammarinese Irol, ovvero il duetto con Basti in “Sorry”.

Dopo Italia, San Marino, Turchia e Stati Uniti, dunque altre due nazioni si aggiungono a quelle degli artisti che hanno rappresentato il Titano.

Riascolteremo il duetto nella seconda semifinale del 10 maggio, quella dove vota l’Italia. Obiettivo, riportare San Marino in finale, quattro anni dopo Valentina Monetta.


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa