Eurovision 2018: l’Azerbaigian presenta “X My Heart” di Aisel


La mezzanotte del 4 marzo ha portato con sé anche l’entry dell’Azerbaigian: su Spotify, infatti, è uscito “X My Heart”, il brano che Aisel canterà all’Eurovision Song Contest 2018 in rappresentanza della Terra del Fuoco.

Il titolo va letto come “Cross my heart”. Alla parte musicale ha collaborato Dimitris Kontopoulos, autore di varie canzoni eurovisive per un certo numero di paesi, tra le quali “You are the only one” di Sergey Lazarev, in gara nel 2016.

Secondo i rumor sembrava che la canzone dovesse includere parti in azero; se così fosse stato, per l’Azerbaigian sarebbe stata una prima assoluta. Al contrario, è stato scelto di lasciare la sola lingua inglese nel testo. Il genere individuato è attinente al pop, e lontano da quel jazz di cui Aisel si è fatta interprete per buona parte del suo percorso musicale.

Il testo, come nelle più classiche tradizioni azere, viene dalla Svezia, e precisamente dalla persona di Sandra Bjurman, autrice di cinque proposte del paese, tra cui la fortunata “Running scared”, vincitrice nel 2011.

Aisel canterà “X My Heart” nel corso della prima semifinale dell’Eurovision, in programma l’8 maggio all’Altice Arena di Lisbona. Si tratta della semifinale dove l’Italia non possiede diritto di voto, ma che comunque godrà della trasmissione in diretta di Rai4.

Le fortune dell’Azerbaigian all’Eurovision possono dividersi in due fasi: quella che va dal 2008 al 2013 e quella che va dal 2014 al 2017. Nelle prime sei partecipazioni sono arrivate sei top ten, condite dal terzo posto del 2009, dalla vittoria del 2011 e dal secondo posto del 2013.

Proprio in quest’ultima occasione, tuttavia, sono partite pesanti accuse sui metodi del paese di ottenere voti. Un buco normativo ha evitato all’Azerbaigian parecchi guai, ma dal 2014 il paese non è più riuscito a tornare ai livelli precedenti, finendo sempre fuori dalla top 10.

Aisel dovrà tentare di migliorare il quattordicesimo posto ottenuto nel 2017 da DiHaj con “Skeletons”.

 

 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

4 Risposte

  1. protovit ha detto:

    Ma sempre sta Svezia stà di mezzo? Ma non c’è qualche conflitto di interesse, per caso? Ci sono svedesi nell’organizzazione, svedesi nella direzione generale, svedesi nel board dell’Ebu, metà delle canzoni, o di riffa o di raffa, sono scritte da svedesi…Direi che qualcosa deve cambiare in questa Ebu. O no?

    • Haku17 ha detto:

      Beh molti paesi (Azerbaijan in primis, ma anche Russia,Uk e altri) fanno scrivere le loro canzoni agli svedesi ma è un po’ come se si perdesse l’ identità del paese…

      • protovit ha detto:

        Appunto. Però, secondo me, il discorso è diverso. Nel senso che sono gli svedesi che premono per avere un’ascendente sulle altre nazioni anche solo occupandosi della scrittura delle loro canzoni. La posizione della Svezia la vedo un pò arrogante nei confronti dell’ESC. Per questo credo che qualcuno dovrebbe ridimensionarla un pò… :o))

Commenta questa notizia...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: