Eurovision, è scomparsa oggi Lys Assia, la vincitrice della prima edizione


Una leggenda dell’Eurovision Song Contest ci ha lasciato. Lys Assia, cantante svizzera vincitrice della prima edizione ospitata nel 1956 a Lugano è deceduta questo pomeriggio a 94 anni.

La notizia ha fatto il giro dei siti elvetici ed è stata poi confermata da SRF, la tv nazionale di lingua tedesca della Confederazione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nata Rosa Mina Schärer, argoviana, era una vera e propria istituzione della manifestazione, più volte ospite, è stata anche la prima a prendervi parte per tre volte consecutive fra il 1956  ed il 1958, ma con quattro brani  in tre lingue diverse: “Refrain” (brano vincitore 1956, in francese), “Das alte karussell” (1956), “L’enfant que j’etais (francese, 1957) e  “Giorgio” (1958, in italiano e tedesco).

Nonostante la vittoria nel 1956 fu proprio  quest’ultimo brano, secondo sul palco eurovisivo, che raggiunse la notorietà internazionale: è stato infatti successivamente coverizzato da numerosi artisti italiani e non solo: nel nostro paese si ricordano, incise col nome di “Giorgio (del Lago Maggiore)” soprattutto le versioni di Nella Colombo, Fred Buscaglione  e Gloria Christian.

Nel 2015 fu rilanciato dal palco del Festival di Sanremo: nell’anteprima delle serate, infatti, l’attore e conduttore Pif chiese di cantarla agli artisti in concorso e anche alla gente incontrata per strada.

In tempi recenti, Lys Assia aveva tentato altre due volte la partecipazione eurovisiva, sempre per la Svizzera: nel 2012 con “C’était ma vie“, scritta da Ralph Siegel  e nel 2013 in coppia con la band hip hop New Jack, col brano “All in your head”.



Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...