Da Lisbona alle Azzorre, da Madeira a Porto: l’Eurovision 2018 gira il Portogallo


L’Eurovision Song Contest non rappresenterà solo una grande festa musicale europea, ma anche un modo per mostrare tutta la bellezza del Portogallo al mondo intero. Proprio in queste settimane sono in corso le riprese delle “cartoline” della competizione canora europea, girate nelle località più suggestive e simboliche del territorio lusitano.

cartoline eurovision 2018 serbia ungheria uk spagna

Immagini dalle cartoline di: Serbia, Ungheria, Regno Unito, Spagna

I “voltapagina”, che occuperanno i 40 secondi di stacco tra una esibizione e l’altra nel corso delle tre serate dell’Eurovision 2018, ritrarranno tutti gli artisti in gara impegnati nell’esplorazione di note mete del Portogallo o nello svolgimento di attività comunque legate alla valorizzazione di usi, costumi e tradizioni portoghesi.

Diversi gli artisti che al momento si sono fermati a Lisbona. L’israeliana Netta ha girato la sua cartolina nei dintorni del celebre Convento do Carmo, di cui rimangono solo alcune rovine in ricordo del devastante terremoto del 1755, per poi spostarsi a Praça dos Restauradores e Largo do Intendente. Anche gli Iriao hanno passeggiato per le vie della capitale portoghese, scelta fatta anche dalla delegazione cipriota, la cui rappresentante Eleni Foureira ha cucinato con la chef Justa Nobre presso il Mercado do Ribeira.

LEGGI ANCHE: Eurovision, si iniziano a girare le cartoline, tutte in Portogallo

L’olandese Waylon ha invece dimostrato la sua attitudine culinaria al Castelo de São Jorge, fortezza situata su una delle maggiori alture di Lisbona, dove ha preparato le famose pastéis de nata. Il mercato delle pulci di Lisbona – chiamato Feira Da Ladra – è stato oggetto della visita del montenegrino Vanja Radovanović.

La seconda città portoghese, Porto, ha accolto i rappresentanti della Serbia, che hanno percorso l’area turistica di Cais de Gaia, sulle sponde del rio Douro. Si sono spinti più a nord i Madame Monsieur, visitando la città di Viana do Castelo, che ha un curioso collegamento con la capitale francese: il ponte d’accesso alla città è stato progettato dal celebre Gustave Eiffel.

cartoline eurovision 2018 albania cipro danimarca malta

Immagini dalle cartoline di: Albania, Cipro, Danimarca, Malta

Decisamente più rurale l’atmosfera che si respirerà nella cartolina di Mikolas Josef, girata tra i piccoli villaggi a capo dell’area comunale di Macedo de Cavaleiros. Spagna, Slovenia e Regno Unito hanno invece preferito la pittoresca cornice dell’arcipelago delle Azzorre per registrare il loro filmato: il duo di Amaia & Alfred si è cimentato nella preparazione del cozido das furnas, Lea Sirk ha passeggiato (e sperimentato il meteo estremamente variabile) sull’isola di Faial, mentre SuRie ha partecipato alla raccolta del tè nelle piantagioni di Gorreana.

L’isola di Madeira ha invece rappresentato lo sfondo per le registrazioni di Michael Schulte, il rappresentante tedesco, che ha anche avuto la possibilità di fare parapendio, e del duo delle sammarinesi Jessika e Jenifer, che hanno visitato le strade di Funchal, la città più grande dell’isola.

Si torna sulla terraferma con Christabelle, che ad Alter do Chão si è dedicata ai cavalli e alla equitazione, disciplina per la quale la città è famosa. L’albanese Eugent Bushpepa è invece volato ad Aveiro, la “Venezia del Portogallo”, nota per i suoi canali e le caratteristiche imbarcazioni. Destinazione Palácio de Mafra per Rasmussen, il “vichingo” danese che ha condiviso diverse foto sui suoi canali social, rimanendo affascinato dal luogo.

cartoline eurovision 2018 ungheria slovenia israele san marino

Immagini dalle cartoline di: Estonia, Slovenia, Israele, San Marino

Set per le riprese degli AWS, rappresentanti dell’Ungheria all’Eurovision 2018, è stato il piccolo paese di Óbidos, famoso per il suo castello e le stradine del centro storico, dove si può gustare il famoso liquore Ginjinha. Sarà panoramica la cartolina dell’Azerbaijan: Aisel salirà su una mongolfiera a Reguengos de Monsaraz, da cui si potrà godere di una visione panoramica della regione dell’Alentejo. La cartolina dell’estone Elina Nechayeva è stata registrata tra il complesso di Quinta da Regaleira – progettato dall’architetto italiano Luigi Manini e situato nel centro storico di Sintra – e le alture della Serra De Sintra.

Ancora nessuna notizia sul luogo in cui avverranno le riprese per il duo italiano formato da Fabrizio Moro ed Ermal Meta, che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest con il brano “Non Mi Avete Fatto Niente”. Non mancheremo di aggiornarvi non appena avremo notizie su questo fronte.

 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su Twitter e sulla principale community italiana Facebook dedicata all’Eurovision. Ti ricordiamo che Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...