Eurovision 2018: la cartolina di Ermal Meta e Fabrizio Moro. Il reportage da Porto (le immagini)


Ermal Meta e Fabrizio Moro, negli ultimi due giorni, sono stati in Portogallo a registrare la “cartolina voltapagina“, ovvero i 40 secondi di video mostrati prima della loro esibizione nella finale dell’Eurovision Song Contest con il brano Non mi avete fatto niente.

Ermal Meta e Fabrizio Moro a Porto | Immagine Mescal

Siamo in grado di svelarvi, tramite le testimonianze lasciate virtualmente in giro dai nostri due rappresentanti, che la cartolina ha avuto due importanti luoghi di svolgimento: l’Avenida dos Aliados (la principale via di Porto) e il Mosteiro de São Bento da Vitória.

Quest’ultimo luogo assume una parte molto importante nella storia del Portogallo, perché, durante la guerra d’indipendenza spagnola (tra il 1808 e il 1814), fu occupato prima dalle truppe francesi e poi da quelle anglo-ispano-portoghesi, che lo vararono come ospedale militare. Oggi è uno degli edifici religiosi più importanti dell’intero Paese.

Inoltre, risulta che i due nostri rappresentanti siano stati visti in altri due luoghi di Porto: si parla, in particolare, del Teatro Nacional São João, che si trova appena dietro la stazione dei treni e del Cafè Luso, che si trova accanto alla Praça de Carlos Alberto e poco a nord rispetto all’Università di Porto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I due artisti hanno ben documentato il loro viaggio: il venerdì, Fabrizio Moro si è ritratto mentre era in partenza da Roma Fiumicino con un ritardo di un’ora, mentre Ermal Meta era praticamente arrivato a Lisbona.

Da Lisbona, il duo s’è mosso poi sempre in aereo verso Porto, dando vita, il giorno dopo, a una serie di sani sfottò reciproci, dovuti in particolare alla supposta natura circense della cartolina (con tanto di Meta ritratto in un tentativo fallito e Moro immortalato in versione ribattezzata “salsiccia”).

Ha particolarmente spopolato una foto che ritrae a destra Meta seduto con la chitarra e a sinistra Moro disteso in posizione dormiente con la chitarra appoggiata sopra la pancia (la trovate nella galleria qui sopra).

Ricordiamo che il tema delle cartoline dell’Eurovision 2018 è legato alla scoperta del Portogallo. Questi sono stati i luoghi utilizzati dagli artisti dei vari Paesi fino ad oggi:

  • LISBONA – Macedonia, Belgio, Bielorussia, Cipro, Georgia, Paesi Bassi, Israele, Montenegro
  • PORTO – Svizzera, Italia
  • SÃO MIGUEL – Spagna, Regno Unito
  • AVEIRO – Albania
  • MADEIRA – Germania
  • IDANHA-A-NOVA – Austria
  • REGUENGOS DE MONSARAZ – Azerbaigian
  • LOUSÃ – Croazia
  • MAFRA – Danimarca
  • FAIAL – Slovenia
  • SINTRA – Estonia
  • VIANA DO CASTELO – Francia
  • ÓBIDOS – Ungheria
  • PORTO SANTO – Irlanda
  • ALTER DO CHÃO – Malta
  • CHAVES – Moldavia
  • ALMADA – Portogallo
  • PODENCE – Repubblica Ceca
  • FUNCHAL – San Marino
  • VILA NOVA DE GAIA – Serbia

Ermal Meta e Fabrizio Moro torneranno in Portogallo nel mese di maggio, stavolta da partecipanti all’Eurovision in rappresentanza dell’Italia: con Non mi avete fatto niente, saranno in concorso nella finale in programma il 12 maggio alle ore 21 con diretta su Rai1.

 

Commenta questa notizia...