L’intervista a Ema Stokholma, al commento dell’Eurovision 2018 su Radio 2. Ermal Meta? Bravo e coinvolgente!


L’Eurovision Song Contest 2018 è ormai alle porte e sono già noti quelli che saranno i commentatori sul fronte Rai, ovvero Federico Russo e Serena Rossi per la finale del 12 maggio (in diretta su Rai1 dalle 21), così come Ema Stokholma insieme a Carolina di Domenico si occuperanno del commento della finale per Radaio 2 Rai (sempre dalle 21)..

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere al telefono proprio con Ema Stokholma, che lo scorso anno aveva sfiorato l’opportunità di commentare l’Eurovision su Rai4, dovendo poi rifiutare l’offerta a causa della sua partecipazione a Pechino Express.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ciao Ema, intanto grazie per il tempo che ci dedichi. Raccontaci un po’ di te, soprattutto per quei pochi che magari ancora non ti conoscono…

Sono principalmente una dj, suono nei locali dal 2009 e sono una francese trapiantata in Italia, per la precisione a Roma, dove vivo da più di un anno e sto anche comprando casa!

Fino a 12 anni ho vissuto vicino a Marsiglia (dove sono nata), poi in Bretagna fino a poco più di 15 anni e poi sono arrivata in Italia. La prima volta sono stata a Roma per 5 anni, poi 5 a Milano e ho girato anche altre città, da Berlino a Parigi, Londra, tutti trasferimenti di pochi mesi, per poi tornare indietro.

Ho girato anche altre città italiane, ho vissuto un po’ a Riccione, un po’ a Bologna e poi son tornata a Roma, principalmente per lavoro. L’Italia mi piace tantissimo, infatti dalla prima volta che ho messo piede in questo Paese, ho deciso proprio di rimanerci. Ho 34 anni e sono al mio 40esimo trasloco, non riesco a dirti se c’è un posto che mi piace più di altri, anche perché quasi ogni anno finisco sempre per trasferirmi.

Forse tra tutte appunto Roma, dove finalmente sto provando a comprare casa a Tor Pignattara, quindi diventerò presto romana di borgata… (ride).

Lavoro in radio, su Radio 2 Rai, conduco un programma bellissimo che si chiama Back2Back (dalle 21 alle 22:30), dove parliamo naturalmente di musica (trasmettiamo tra l’altro molte novità del mondo trap – hip hop), ogni tanto anche di scienze e non solo. Lavorare in radio per me è la soddisfazione più grande.

Conosci l’Eurovision Song Contest e ti è mai capitato di seguirlo in passato?

Sì conosco l’evento e l’ho anche seguito diverse volte, seppur sporadicamente, mai come fan accanita ma sicuramente sì.

Hai qualche aneddoto legato all’Eurovision che ci vuoi raccontare, di qualche edizione passata che magari hai seguito con più interesse?

Beh ricordo benissimo l’Eurovision 2014 con Emma Marrone in gara, mi piaceva molto la sua canzone. Siamo amiche e quell’anno l’ho seguita, tra l’altro insieme ad Andrea Delogu (al commento della scorsa edizione su Rai4). Eravamo a casa di Andrea, se non mi sbaglio, tutte e due incollate alla tv a tifare per Emma e a twittare come delle pazze.

Nel commento su Rai4 sarai affiancata da Carolina di Domenico, con cui hai già avuto modo di lavorare giusto? 

Sì sono molto contenta di lavorare con lei, ci siamo già ritrovate a fare insieme Sanremo Giovani e poi è ovviamente una mia collega a Radio 2. Ci conosciamo da un paio di anni, è una ragazza molto carina e perbene e molto professionale, quindi so che con lei ci sarà il giusto equilibrio nella conduzione/commento.

Hai un genere musicale preferito?

Io suono dance, electro-house, ma in realtà mi piace un po’ tutta la musica, dal rap all’hip-hop, che ascolto specialmente quando viaggio. Lo scorso anno ho ascoltato anche molto rock, invece ultimamente sto riscoprendo nei momenti di relax a casa la musica classica.

A proposito di artisti italiani… quali sono i tuoi preferiti?

Amo alla follia Marco Mengoni, è bravissimo. Mi emoziona tantissimo, mi fa proprio piangere delle volte per quanto mi emoziona, oltre a venire da una provincia bellissima (quella di Viterbo). Mi piace molto anche Tiziano Ferro – come non nominare Tiziano – e Cesare Cremonini. Tra le donne mi piace molto la Michielin, è davvero molto brava, nella mia playlist personale mi riascolto ancora “Distratto” (brano del 2012).

A Sanremo ho conosciuto anche la Pausini e non ci si può non innamorare di lei! Poi mi piacciono molto anche artisti e gruppi diciamo più locali, come Calcutta, Coez o i Thegiornalisti. Tutti davvero molto bravi.

Sai che quest’anno all’Eurovision 2018 saremo rappresentati da Ermal Meta e Fabrizio Moro, hai avuto modo di conoscerli?

Sanremo devo dire che è stata una gran fortuna, perché essendo Radio 2 la radio ufficiale dell’evento, abbiamo intervistato praticamente tutti i cantanti in gara, quindi anche loro. Il brano che hanno portato (e che porteranno all’Eurovision) mi piace molto.

Ermal Meta poi ho avuto anche la possibilità di sentirlo in un live proprio a Radio 2, bravissimo con la chitarra, nonostante ci siano stati diversi imprevisti, come  l’allarme che è scattato mentre si esibiva e lui che non si è mai fermato, è stato davvero molto bravo e coinvolgente. E il brano – Non mi avete fatto niente – mi piace davvero tanto. C’erano diversi artisti e brani che mi piacevano in questo Sanremo, ma son contenta che abbiano vinto loro.

Abbiamo in lavorazione la nostra guida all’Eurovision 2018, che anche quest’anno vi gireremo molto volentieri (come fatto nelle scorse edizioni), quindi avrete un po’ di materiale “enciclopedico” da leggere…

Quindi avrò molto da studiare (sorride). E’ un contest importantissimo e sono molto felice di poterlo commentare e per questo bisognerà arrivare a maggio sicuramente preparate, quindi mi metterò a studiare.

Ritroveremo Ema Stokholma al commento della finale dell’Eurovision Song Contest per Radio 2 Rai, insieme a Carolina di Domenico, il prossimo 12 maggio a partire dalle ore 21.

Continuate a seguirci, perché presto su queste pagine troverete anche l’intervista a Carolina di Domenico!


Oltre 130 interviste ai protagonisti dell’Eurovision (e non solo)!


Non perderti nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram oppure seguici sui social: Facebook Twitter Instagram Google+